C’è ancora spazio per la partecipazione giovanile?

A cura di Elisa Crescitelli, Silvia Cuccu, Giulia Stefanelli La nostra risposta è sì, c’è ancora spazio per la partecipazione giovanile. Con le giuste condizioni e gli strumenti adatti è possibile creare occasioni per una partecipazione democratica e giovanile. Ma andiamo con ordine: chi siamo e perché siamo così convinte che ci sia ancora spazio … Continua

Peacebuilding: in quale direzione?

Autore René Wadlow Questa prima metà di giugno vede una serie d’incontri di capi di governo che possono contribuire a chiarire i prossimi passi che le ONG pacifiste che si occupano di peacebuilding dovrebbero intraprendere. Dall’11 al 13 giugno s’è riunito un vertice degli stati G7. Il 14 si sono incontrati i leader NATO. Il … Continua

Creare un clima per negoziati

Autore René Wadlow Da costruttori di pace, siamo particolarmente chiamati a contribuire a creare un clima per negoziati in buona fede e a ridurre le tensioni in aree tese. Sappiamo che la violenza può diffondersi e che la escalation reciproca può sfuggire di controllo. Negoziato vuol dire un’impresa congiunta dei coinvolti in conflitto mirante a … Continua

L’importanza del collegamento “Pratica, Ricerca, Addestramento” nel peacebuilding | Abbas Aroua

All’interno di un buon ospedale universitario, non si può immaginare l’assenza di uno dei tre pilastri della sanità e del suo corretto funzionamento: pratica, addestramento e ricerca in campo medico così come nelle discipline sanitarie. Svariati ambiti dell’attività umana – come il peacebuilding – seguono lo stesso schema per ottimizzare l’accumulo di sapere, la condivisione e gestione … Continua

L’efficacia del peacebuilding | Giulia Faraci

Il podcast The Peace Corner ha l’obiettivo di mostrarci come in uno scenario di conflitto si insinui prontamente un aiuto internazionale. Ma questi aiuti hanno sempre proposto soluzioni idonee? Talvolta i peacebuilder locali e i cittadini comuni conoscono meglio quali sono le cause profonde e le soluzioni alla violenza che colpisce la terra dove sono nati. Ma perché allora … Continua

La metamorfosi di una combattente in peacebuilder | Sawssan Abou-Zahr

La storia che state per leggere è su conflitto armato e genere, ideologie e l’affare della guerra, autocritica e guarigione, peacebuilding e istruzione. È la storia di una donna passata da combattente a lottatrice per la pace. Una storia che prova quanto sia facile essere catturati da giovani nel labirinto della guerra e quanto sia … Continua

«Ordalie», un percorso per la pace, in viaggio per Torino… | Gianmarco Pisa

Traggo spunto dai contenuti di alcune recenti riflessioni proposte dai relatori della prossima, attesa, presentazione del volume «Ordalie. Memorie e Memoriali per la Pace e la Convivenza», che si terrà presso il Centro Studi Sereno Regis, a Torino, il prossimo venerdì, 19 maggio. Intanto, perché al Centro Studi Sereno Regis? Un po’ per quello che … Continua

Libia – Rete Disarmo e Rete Pace: non serve invio di forze militari ma visione ampia e ricostruzione democratica

La Rete Italiana per il Disarmo e la Rete della Pace esprimono  forte preoccupazione sulla decisione da parte del Governo Italiano di procedere ad un intervento di natura militare in Libia, e ribadiscono la propria contrarietà a qualsiasi tipo di intervento armato. La soluzione per la grave situazione conflittuale in corso da anni in Libia … Continua