Cinema – La versione di Jean: il diritto di raccontare | Maria Chiara Todaro

LA VERSIONE DI JEAN, (JEAN’S VERSION), di Manuela Cencetti, Jean Diaconescu, Stella Iannitto. Nazione: Italia, anno: 2020, durata: 50 La versione di Jean è una storia vera, raccontata attraverso voci, suoni, immagini e movimenti catturati da Jean Diaconescu, che ha vissuto per anni nel “campo rom” di Lungo Stura Lazio, il “Platz”, nella periferia nord di … Continua

Un mundo donde quepan muchos mundos | Elisa Fazio e Irene Lucia Malpeli

Un mondo che comprende molti mondi Movimento Zapatista Creatività, curiosità di conoscere culture diverse e conoscere sé stessi, voglia di condividere e di entrare a far parte delle comunità locali sono alcuni degli obiettivi del nostro viaggio in Sud America. Siamo una sociologa e un’artista plastica, entrambe della provincia di Torino. Con il tempo i nostri … Continua

Cinema e nonviolenza, una prospettiva ambientale. Prima parte: la filiera | Elena Camino

“Hai letto? Al CSSR hanno proposto un corso di formazione su ‘cinema e nonviolenza’… sarà la volta che impariamo tutto su Gandhi…”.  “Magari ci mettono anche un po’ di Madre Teresa…” “Ma… leggete i titoli degli incontri: si parlerà del problema della violenza – nella società e nel cinema; della figura del ‘nemico’. E sono … Continua

Cinema – Può l’arte fermare una pallottola? | Recensione di Fabrizio Caridi

Can Art Stop a Bullet: William Kelly’s Big Picture. Regia di Mark Street, 1h 30min., 2019.  La scommessa sta nel sottotitolo: l’arte non può fermare un proiettile ma può evitare che il colpo venga fatto partire. Sono parole del protagonista del film William Kelly, artista e attivista per la pace. Statunitense di nascita, adesso vive … Continua

La società israeliana nel rifiuto di Ataly | Chiara Cruciati

Intervista. La regista Molly Stuart e il produttore Amitai Ben Abba raccontano «Objector», l’11 ottobre a Terra di Tutti. La protagonista è un’obiettrice di coscienza, nata e cresciuta a Gerusalemme Atalya Ben Abba aveva poco più di 19 anni quando, nel febbraio 2018, entrò in una cella israeliana: 110 giorni di prigione per essersi rifiutata … Continua

Il discorso smarrito sulla pace e le arti come possibile via d’uscita? | Jan Oberg

Il discorso sulla o per la pace è prevalentemente sparito negli ultimi 20-30 anni. Vale per la ricerca (e le sue possibilità di finanziamento non-governativo), alla politica in generale e ai media. In politica estera e securitaria, il livello intellettuale è ora tale che non pare neppur strano ai decisori di non procurarsi mai consigli … Continua

Musei, la violenza occultata | Stefania Zuliani

«Il colonizzatore che, per giustificarsi agli occhi della propria coscienza, si abitua a vedere nell’altro un animale, abituandosi a trattarlo da bestia tende oggettivamente a trasformare se stesso in bestia. È questo effetto, questa ripercussione della colonizzazione che è importante segnalare». Aimé Césaire Alice Procter ha scelto le parole del poeta antillano Aimé Césaire, il … Continua

Cinema | La vita nascosta | Recensione di Enrico Peyretti

LA VITA NASCOSTA – HIDDEN LIFE Regia di Terrence Malick. Con August Diehl, Valerie Pachner, Matthias Schoenaerts, Michael Nyqvist, Bruno Ganz. Titolo originale: Radegund. Titolo internazionale: A Hidden Life. Genere Biografico, Drammatico, Storico, – USA, Germania, 2019, durata 173 minuti. distribuito da 20th Century Fox Italia.  Uno per tutti Il film di Terrence Malick (2019) su Franz Jägerstätter ci lascia ammirati e con degli interrogativi. Perché il titolo italiano: “vita nascosta”? Il titolo … Continua