Lo hate speech è il veleno della società

AutriceBenedetta Pisani Lo hate speech è il veleno della società. Una società razzista, sessista, patriarcale e classista, che continua a somministrarci, giorno dopo giorno, astio, ostilità e rancore. Così tanto odio che, ormai, ne siamo assuefatti. Siamo manipolati con subdola disinvoltura da discorsi d’odio, fake news e vittimismo. Plagiati e consapevoli. Immobili nella disinformazione, costantemente … Continua

La polizia ci tiene al sicuro? Un mito! Ecco perché | Olivia Pace

Una volta rimossa la facciata di “garanti della sicurezza”, in realtà polizia e militari perpetuano la violenza a livello personale e professionale. Nota contenutistica: questo pezzo parla di violenza sessuale sistemica e stupro. La mia iniziazione all’attivismo e la maggior parte della mia formazione come organizzatrice di iniziative politiche si è svolta alla Portland State … Continua

Recupero dell’antirazzismo. Riflessioni su collettività e solidarietà nelle organizzazioni antirazziste

Il 2020 ha visto i movimenti antirazzisti prendere slancio e rispondere al razzismo istituzionalizzato. Ad ogni modo, nonostante i progressi fatti, l’individualismo e la frammentazione continuano a minare la solidarietà e a depoliticizzare le lotte antirazziste. Questo documento analizza come muoversi verso un orizzonte antirazzista politicizzando le lotte antirazziste, analizzando la funzione del razzismo e … Continua

Avvio del progetto “Le manifestazioni dell’odio online: diritto, tecnologia e formazione” | Giorgia Beccaria

«Con l’augurio che presto o tardi, mettendo insieme tutti i nostri tasselli, riusciremo a far emergere e rendere (con)vincenti nuovi modi di raccontare il mondo, capaci di mettere all’angolo la violenza, discriminazione e abusi, e di rimettere al centro la cura delle parole, i diritti delle persone». Federico Faloppa, #Odio. Manuale di resistenza alla violenza … Continua

Teledidattica: proprietaria e privata o libera e pubblica? | Maria Chiara Pievatolo

Storia di un’inchiesta che si è fatta da sé In questi mesi, non volendo essere usata dalle piattaforme proprietarie raccomandate per la teledidattica, ho sperimentato alternative libere, e, fra queste, sia i sistemi di teleconferenza basati su Jitsi di iorestoacasa.work,  sia, direttamente, quelli offerti da uno dei suoi partecipanti, il GARR. Non potendo permettermi altro, ho provato solo quanto messo gratuitamente a disposizione … Continua

Insegno la nonviolenza nelle carceri più colpite dal COVID-19. Ecco perché si deve “decarcerare”, ora | Henry Cervantes

Di fronte alle persone incarcerate che affrontano, in questa pandemia, un rischio sproporzionato dobbiamo ricordarci la loro capacità di cambiare e il valore intrinseco di ogni persona. Il mio quartiere a Chicago, “Little Village”, è la più grande area-carcere degli Stati Uniti. Il carcere della contea di Cook è solitamente conosciuto come un luogo dove … Continua

Come collaborare con il nemico… ce lo spiega Adam Kahane | Giorgio Barazza

Vi voglio presentare un personaggio che ha dedicato il suo lavoro e la sua vita al cambiamento e ai metodi per conseguirlo in contesti diversi. Una delle prime metodologie per il cambiamento è la «progettazione di scenari» che ha avuto come pioniere la Shell [2]. Così si racconta Kahane: «Il mio lavoro consisteva nel produrre … Continua