Energia, clima e felicità – Nanni Salio

nanni salioParole di moda, di questi tempi, ma difficili da coniugare insieme. Si può allora parlare di “Energia felice” (Socialmente, Granarolo dell’Emilia, Bologna, 2009) come fanno Pierattilio Tronconi e Mario Agostinelli nel loro libro (http://www.socialmente.name/index.php?mod=12&idli=36&idli_co=1)?

Da tempo ci si interroga sul rapporto tra economia e felicità, tanto che anche a livello di UE si pensa di sostituire, o quanto meno integrare, il PIL (prodotto interno lordo) con il FIL (felicità interna lorda!). Di capitolo in capitolo, i due autori passano in rassegna dati, tabelle, previsioni e muovono, come è giusto che sia, una serrata critica all’attuale modello di sviluppo.

Puntuale e documentata la critica all’ipotetica scelta nucleare, sostenuta in particolare dall’attuale governo italiano e, come sempre in questi casi, da settori del mondo tecno-scientifico che portano argomenti quanto mai discutibili che, nei casi estremi, cadono nel ridicolo (si veda l’intervista a Zichichi in: http://www.avoicomunicare.it/blogpost/video-intervista-ad-antonino-zichichi).

Nella terza parte, gli autori esaminano le possibili alternative e gli ostacoli che si oppongono a un cambio di paradigma.

Una piccola nota critica riguarda un’abitudine purtroppo comune e diffusa (con poche eccezioni di rilievo come nel caso dei lavori di due fisici, uno italiano, Luigi Sertorio, La natura e le macchine, SEB27, Torino 2009 http://seb27.it/content/la-natura-e-le-macchine, l’altro inglese, David JC MacKay www.inference.phy.cam.ac.uk/sustainable/book/tex/cft.pdf), ovvero l’utilizzo di unità di misura quali il Tep o il BTU, e altre, che rendono difficile la divulgazione verso i non addetti ai lavori. Buona norma sarebbe l’uso delle unità standard (joule per l’energia, watt per la potenza) e il riferimento a dati, come quelli dei valori pro capite e giornalieri, che permettono più facilmente la memorizzazione e il riferimento ai nostri comportamenti quotidiani.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.