Verso il 21 marzo antirazzista


Autrice
Andrea Zenoni


Il Centro Studi Sereno Regis si mobilita e invita tutt* i/le volontar*, i collaboratori e le collaboratrici a procedere verso il 21 marzo antirazzista, a celebrare cioè la Giornata internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale. 


Verso il 21 marzo antirazzista

Come ogni anno, la data del 21 marzo è un appuntamento importante per promuovere una cultura di pace e solidarietà, sul nostro territorio, e per rivendicare l’eliminazione di tutte le discriminazioni razziali purtroppo ancora presenti nella nostra società.

Anche quest’anno il Centro Studi Sereno Regis partecipa alla giornata e aderisce alle iniziative promosse da Rete 21 Marzo – Mano nella mano contro il razzismo!

La rete si mobilita anche quest’anno nella giornata istituita dall’ONU in ricordo della strage di Sharpeville, in Sud Africa, quando il 21 marzo 1960 la polizia aprì il fuoco su una manifestazione pacifica contro il regime di apartheid. 

Reclamiamo il rispetto dei valori della nostra Costituzione e ribaditi nella Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea, che stigmatizzano ogni forma di discriminazione e razzismo.

Partendo dall’art. 3 della Costituzione che afferma che «Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali»

chiediamo

  • l’abrogazione immediata dei decreti sicurezza e sicurezza bis (attualmente solo modificati);
  • la chiusura dei CPR, luoghi di detenzione, tortura e disumanità.

Non vogliamo un’Europa che preferisce proteggere le frontiere anziché le persone, che assiste impassibile alla trasformazione del Mediterraneo, luogo di vita e civiltà, crocevia di culture e religioni, in un cimitero senza tombe e senza nomi. Un’Europa che fa finta di non vedere quello che succede alla frontiera tra Croazia e Bosnia, dove migranti e profughi che tentano l’ingresso nei confini dell’Unione Europea vengono respinte e sottoposte ad ogni genere di crudeltà, violando tutti i principali diritti umani. 

Chiediamo

  • condizioni di vita e di lavoro dignitose per tutti. 
  • il diritto alla cittadinanza per bambine e bambini che nascono e crescono in questo paese. 
  • il superamento delle ingiustizie, dovute a discriminazione, sul lavoro, nell’accesso alla casa o ai servizi, nei rapporti con alcune pubbliche amministrazioni e con le forze dell’ordine.

Il titolo degli eventi di quest’anno, “Io sono antirazzista”, vuole essere uno stimolo per le coscienze di tutti e tutte a non essere semplicemente contrari al razzismo, ma a diventare soggetti attivi nel combattere ogni forma di razzismo e di discriminazione.


SABATO 20 MARZO – evento online

“Io sono antirazzista” 

Diretta live sulla pagina Facebook della Rete 21 marzo – mano nella mano contro il razzismo (@Rete21marzo) e sul canale YouTube dell’agenzia stampa Pressenza Italia.

ore 15 – Dialogo sull’attivismo antirazzista di base

Introduce e modera Ayoub Moussaid – portavoce della Rete 21 marzo

  • Sueni De Biasi – nata in Brasile e italiana per adozione, attivista e cittadina attiva
  • Janet Buhanza – presidente dell’Associazione Donne Africa Subsahariana e II generazione
  • Ivana Nikolic – attivista/artista con un’identità multipla: bosniaca/serba/italiana di etnia rom

ore 16 – Istituzioni e sindacati si confrontano sull’antirazzismo a Torino

  • Juan Tafur – (CGIL Torino) a nome di CGIL, CISL e UIL di Torino
  • Antonella Ferrero – referente del Nodo metropolitano contro le discriminazioni
  • Stefano Chicco – responsabile dell’Ufficio Diritti della Città di Torino

modera Federica Tourn

ore 17Il linguaggio nella narrazione antirazzista

  • Djiana Pavlovic – attrice, mediatrice culturale e attivista per i diritti umani di origine rom
  • Esperance Hakuzwimana – scrittrice e speaker radiofonica italiana di origine ruandese
  • Federico Faloppa – docente di Storia della lingua italiana e Sociolinguistica nel Dipartimento di Lingue moderne dell’Università di Reading (Gran Bretagna)

modera Murat Cinar

Evento Facebook: www.facebook.com/events/437658320848589


DOMENICA 21 MARZO

“Io sono antirazzista – Torino scende in piazza”

Ore 16/19 – Piazza Castello.

Presidio con flash mob e interventi.

Evento Facebook:
www.facebook.com/events/282680056609090/


La Rete 21 marzo – Mano nella mano contro il razzismo è composta da associazioni, organizzazioni sindacali confederali e singole persone della città di Torino impegnate nel contrasto al razzismo e alle discriminazioni. Organizza la manifestazione del 21 marzo, Giornata Internazionale delle Nazioni Unite per l’Eliminazione della Discriminazione Razziale, e promuove altre iniziative di sensibilizzazione nel corso dell’anno.

Nell’ambito della settimana antirazzista, il Centro Studi Sereno Regis aderisce inoltre alla campagna Action week against racism promossa dal network paneuropeo UNITED for Intercultural Action, incentivando azioni di solidarietà e micro-volontariato nei nostri territori!

Se volete partecipare e proporvi in qualche azione di buon vicinato e mutuo aiuto, sentitevi liberi di far girare la campagna sui social e postare una foto con gli hashtag #SOLIDARITY o #LIMITLESS.SOLIDARITY, taggando anche UNITED Facebook, Instagram, o Twitter!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.