UN PONTE DI CORPI – Apriamo le frontiere a Clavière

SABATO 6 MARZO – CON I NOSTRI CORPI SULLE FRONTIERE h12 – RITROVO DAVANTI ALLA CHIESETTA DI CLAVIERE h14 – COLLEGAMENTO CON LE ALTRE REALTA’ DALLE PIAZZE E FRONTIERE EUROPEE —- Il 6 marzo un gruppo di donne, riconoscendosi nel Manifesto “Un Ponte di Corpi” promosso da Lorena Fornasir, attivista sulla rotta balcanica aldilà e … Continua

Manifesto per lo sciopero essenziale dell’8 marzo

Una rete transnazionale di collettivi radicali di sinistra femministi invita tutt* coloro che condividono la loro visione e le loro richieste a unirsi al Manifesto per lo sciopero essenziale dell’8 marzo

Dove bisogna stare: dalla parte di Gian Andrea Franchi e Lorena Fornasir

Aggiornamento del 25 febbraio: la dichiarazione di Gian Andrea: Io rivendico il carattere politico, e non umanitario, del mio impegno quinquennale con i migranti. Impegno umanitario è un impegno che si limita a lenire la sofferenza senza tentar d’intervenire sulle cause che la producono. Impegno politico, nell’attuale situazione storica, è prima di tutto resistenza nei … Continua

Oulx. Le “verità nascoste” delle migrazioni

Autore Paolo De Marchis L’alta Val Susa è la rotta alpina per i migranti che cercano di raggiungere la Francia. E lì c’è Oulx, luogo di transito e di sosta. E anche di un’accoglienza nella quale si integrano, in un mix inedito e virtuoso, Caritas, Rainbow4Africa, No TAV, Soccorso Alpino, anarchici e antagonisti italiani e stranieri, … Continua

Migranti: c’è chi accoglie e chi respinge. Un appello dalla Val di Susa

Facciamo nostro l’appello di Valsusa Oltre Confine: No alla chiusura della casa cantoniera di Oulx! Migranti: c’è chi accoglie e chi respinge. Un appello dalla Val di Susa. No allo sgombero della Casa Cantoniera occupata di Oulx! I VOLONTARI DELL’ALTA VALLE considerata la situazione di grave emergenza umanitaria che coinvolge il territorio dell’Alta Valle di … Continua

Un digiuno a staffetta per fermare i respingimenti in Bosnia dal 17 gennaio

Tutte le vite valgono! In Bosnia migliaia di migranti, in cammino lungo la Rotta balcanica, rischiano di morire per stenti e assideramento mentre vengono respinti ai diversi confini. Rifacendosi ai principi ispiratori dell’azione politica nonviolenta da domenica 17 gennaio la Rete Diritti Accoglienza Solidarietà Internazionale FVG promuove un digiuno a staffetta per fermare i respingimenti … Continua

Il silenzio sugli innocenti nella rotta balcanica

Autore Giulio Marcon Da Trieste a Bihac sono migliaia i profughi e i richiedenti asilo al freddo sulla rotta balcanica. Fermati e ricacciati indietro da Croazia, Slovenia e Italia nel silenzio dell’Ue. Il nostro governo è coinvolto nei respingimenti illegali e il Parlamento fa finta di niente. Mettere fine a questa vergogna è una priorità. … Continua

Bosnia: fermare la disumanità verso i migranti

“RiVolti ai Balcani” chiede l’immediato e urgente intervento di istituzioni europee, internazionali e locali nell’area di Biha?, per fermare la disumanità e una soluzione di sistema a lungo termine che assicuri a migranti, richiedenti asilo e rifugiati il rispetto dei diritti umani fondamentali. “Come cittadina della Bosnia Erzegovina sento il diritto di insistere e ottenere … Continua