Droni armati, l’Italia non impara la lezione afghana

Autore Gregorio Piccin Ministero dell’offesa. Quello dei droni armati è uno dei tanti standard tecnologici della Nato a cui il nostro Paese doveva conformarsi. Ci mancavano i droni armati per completare l’armamentario del neocolonialismo tricolore. Dopo portaerei con sopra F35B a decollo verticale, navi per lo sbarco anfibio, progetti di caccia di sesta generazione Tempest, … Continua

Pistole fumanti. Come le esportazioni europee di armi stanno costringendo milioni di persone a lasciare le loro case

Autori Apostolis Fotiadis, Niamh Ní Bhriain Una recente pubblicazione, Smoking Guns (Pistole fumanti) prodotta nel giugno 2021 dal Transnational Institute (TNI), mette in luce le connessioni tra produzione e commercio di armi da parte dell’Europa, e spostamenti e migrazioni forzate di intere popolazioni. Oltre a un inquadramento generale il testo presenta alcuni casi – studio, … Continua

La prospettiva dell’osservatorio Weapon Watch

Autore Carlo Tombola «I cannoni che state trasportando sono già puntati contro di voi». Nei porti italiani, nei nostri centri logistici è in corso una dura lotta dei lavoratori contro la frantumazione dei contratti e i ritmi incontrollabili del lavoro. Con queste note, the Weapon Watch sottolinea che uno dei meno visibili temi dello scontro … Continua

Scandalo in Italia: la riconversione al contrario

Autore Gianni Alioti Scandalo in Italia: la riconversione al contrario. Nel suo messaggio di Pasqua, papa Francesco l’ha detto senza mezzi termini:  “La pandemia è ancora in pieno corso; la crisi sociale ed economica è molto pesante, specialmente per i più poveri; malgrado questo – ed è scandaloso – non cessano i conflitti armati e si rafforzano gli arsenali militari. E … Continua

Il flusso continuo che alimenta le guerre

Autore Carlo Tombola È ancora una volta l’analisi della logistica e del flusso delle merci a rendere trasparente quello che governi e imprese si affannano a nascondere: il flusso continuo che alimenta le guerre contro i popoli. Attraverso i porti italiani ed europei le catene logistiche al servizio della guerra funzionano a pieno regime, e … Continua

Vita e diritti umani o profitto delle armi?

Fonte: Rete italiana pace e disarmo Presa di posizione delle organizzazioni della società civile italiana dopo le forti pressioni del complesso militare-industriale per modificare le norme e ridurre i controlli: bisogna tutelare la legge 185/90 e le norme internazionali sull’export di armi: vita e diritti umani vengono prima del profitto armato Una presa di posizione … Continua

Dall’Italia esplosivi diretti a Israele

Autore Carlo Tombola The Weapon Watch, l’Osservatorio sulle armi nei porti europei e mediterranei, scrive alle autorità portuali, Capitanerie di Porto, prefetti e dogane di Genova e Livorno: dall’Italia esplosivi diretti a Israele, impegnato nella “guerra civile” contro la Palestina. Alle Autorità Portuali e alle Capitanerie di Porto di Genova e Livorno, Alle Prefetture e … Continua