Cinema | Antifa – Il film | Brandon Jourdan e Marianne Maeckelbergh

L’ultimo documentario di Global Uprisings esplora il significato più ampio del movimento anti-fascista, portando lo spettatore sulle scene delle guerriglie urbane da Washington a Berkley fino a Charlottesville,

Dall’elezione di Donald Trump, negli Stati Uniti sono proliferati atti di violenza razzista. Razzisti e misogini si sentono incoraggiati a esprimersi e agire come gli pare. I gruppi nazionalisti bianchi e i resuscitati gruppi suprematisti bianchi tradizionali come il Ku Klux Klan hanno usato la vittoria di Trump per ingaggiare nuove reclute.

Tutto ciò che d’ostacolo sul loro cammino sono i gruppi di anarchici e comunisti anti-Stato che si sono presi carico di impedire al fascismo di diventare una potente forza politica negli Stati Uniti. Questo film racconta la storia di cos’è l’ “Antifa”, e del perché le persone stanno usando queste tattiche per contrastare il razzismo e il fascismo negli USA oggi.

Chi sono gli anti-fascisti? Cosa li motiva a rischiare le loro vite per combattere l’estrema destra? Qual è la storia dell’anti-fascismo militante e perché è tutt’oggi rilevante? Come è connesso l’anti-fascismo a una visione politica più ampia che possa fermare la crescita del fascismo e offrirci prospettive di un futuro per cui valga la pena di combattere?


Fonte ROARMagazine
Traduzione di Roberta Lanzi per il Centro Studi Sereno Regis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *