Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Convegno | countHERnarrative: re-framing the narrative by giving voice to migrant women

mercoledì 4 Marzo - giovedì 5 Marzo

Ingresso gratuito a iscrizione

Il convegno è una delle attività del progetto “CountHERnarrative: re-framing the narrative by giving voice to migrant women” che si prefigge di: 

– cambiare la narrativa riguardo le donne migranti, richiedenti asilo e rifugiate nel contesto torinese, promuovendo una contronarrativa femminista ad opera di donne provenienti dal Sud del mondo, e pertanto de-occidentalizzata e de-colonizzata;

– promuovere la collaborazione tra associazioni della società civile e giornalisti/e, al fine di utilizzare prodotti giornalistici in una cornice educativa, attivista e di advocacy;

– unire l’uguaglianza di genere alle questioni legate alle migrazioni, per assumere una prospettiva intersezionale;

– creare opportunità per l’empowerment di donne migranti, richiedenti asilo e rifugiate a livello locale;

– dare voce a professioniste donne in un Paese del Sud del mondo come la Giordania, promuovendo una cooperazione paritaria e un approccio equo.

Il convegno è uno spazio di incontro e confronto di esperienze, di visioni, di modalità di guardare a una narrazione femminile complessa intersezionale e emancipativa. Un racconto corale che viene declinato su 3 filoni di approfondimento: 

  • donne che si raccontano e raccontano altre donne

Esperienze e storie di donne che si raccontano e attraverso il loro raccontano contribuiscono a ridurre le disuguaglianze; 

  • Intersezionalità 

Riflessioni e testimonianze che ci aiutino a illustrare le complessità delle appartenenze  e identità e le diverse voci del femminismo per costruire delle narrazioni sempre più inclusive e plurali. 

  • dalla narrazione al cambiamento attraverso l’apprendimento 

Esperienza, buone prassi, testimonianze su come le narrazioni possano essere strumenti di apprendimento e di comprensione di un mondo sempre più complesso. 

Il convegno a livello metodologico si divide in due momenti: le mattinate dedicate a interventi e tavole rotonde e i pomeriggi che prevedono la partecipazione a workshop e tavoli di lavoro.


Per l’organizzazione degli spazi, per i materiali del convegno e per la preparazione del Light Lunch
è richiesta la registrazione, entro le ore 14 di martedì 3 marzo 2020. I posti disponibili sono limitati.

 

 


Programma

MERCOLEDÌ 4 marzo 2020

09:00 – 9:30 registrazione partecipanti

9:30 – 10:00 saluti della Città di Torino dell’Assessore alle Pari Opportunità Marco Alessandro Giusta

10:00 – 11:30 tavola rotonda CountHERnarrative: il progetto e i suoi risultati
con gli interventi di:
Stefania di Campli, vicepresidente del Consorzio delle Ong Piemontesi, Ong e giornalismo per gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile: il progetto Frame, Voice, Report!;
Giulia Randazzo, project manager Consorzio delle Ong Piemontesi, L’attenzione alle voci dal sud del mondo nei progetti finanziati da Frame, Voice, Report!;
Arab Women Media Center, proiezione del documentario Fartun e l’esperienza dell’associazione giordana nell’ambito del progetto;
Silvia Berruto, giornalista e rappresentanti del gruppo Amiche di Merenda, la presentazione di Tante storie. Una storia.

Traduzioni dall’arabo a cura di Anwar Odeh.

12:00 – 13:30 tavola rotonda Donne si raccontano e raccontano altre donne
con gli interventi di
Daniela Bezzi, giornalista, organizzatrice culturale, attivista, Altre Indie: le donne in movimento;
Angela Dogliotti, Presidente Centro Studi Sereno Regis, Giornalismo di pace e donne;
Souad Maddahi, formatrice e mediatrice interculturale di Associazione Islamica delle Alpi, L’affermarsi del femminismo islamico;
Nazli e Berivan Gormez, attiviste curde, Due generazioni di donne curde in Europa.

13:00 – 14:30 Light Lunch

14:30 – 16:00: workshop e laboratori su Donne si raccontano
a cura di
Arab Women Media Center, Il ruolo dei media nell’empowerment delle donne;
Silvia Berruto, Comunicare l’Autonarrazione femminile collettiva (sala Gandhi).

Traduzioni dall’arabo a cura di Anwar Odeh

16:30 – 18:00 workshop su Donne si raccontano
a cura di
Vanessa Maher, Domande sgradite dai migranti. Il peso politico del linguaggio convenzionale;
Associazione Islamica delle Alpi, Sveliamoci. Testimonianze di giovani musulmane in Italia.

GIOVEDÌ 5 MARZO 2020

10:00 – 11:30 tavola rotonda su Intersezionalità e intersoggettività in una prospettiva plurale
con gli interventi di
Elisabetta Guidobono e Paola Colasanto dell’Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione (ASGI), Donne migranti: tutela legale tra discriminazioni e violenze;
Vera Tripodi, Università degli Studi di Torino, Che analogie ci sono tra la nozione di genere e quella di razza?;
Elisabetta Donini, Donne in Nero, Intersezionalità e intersoggettività in una prospettiva plurale. Sul caso delle Donne in Nero in relazione con donne palestinesi e israeliane e con donne jugoslave.

12:00 – 13:30 tavola rotonda, Dalla narrazione al cambiamento attraverso l’apprendimento
con gli interventi di
Annamaria Simeone, Presidente di Giosef Torino – Marti Gianello Guida, Educare ed educarsi all’intersezionalità nell’area mediterranea;
Beata Meszarosova, operatrice Educazione alla Pace Centro Studi Sereno Regis, Duplus. Doppio effetto dell’educazione non formale;
Alice Rossi, progetti Civicozero e Sottosopra – Movimento Giovani di Save The Children, Antropologia delle dis-conformità: generare i generi;
Matteo Botto, ideatore del progetto Contronarrazioni, presentazione del blog online Contronarrazioni.

14.30 – 15.30 Marie Jeanne Balagizi, Collettivo delle Donne Africane, L’esperienza del forum delle donne africane. Testimonianza su intersezionalità e intersoggettività plurale.

14:30 – 16:00 Workshop su Dalla narrazione al cambiamento attraverso l’apprendimento
A cura di:
Emilia Astore, HREYN-Human Rights Education Youth Network, CANLAB – Decostruire discorsi d’odio e creare contronarrazioni online;
Gruppo Donne YEPPèfica di YEPP Porta Palazzo, 6 facce: un gioco a più livelli per narrare il femminile;

16.30
chiusura lavori e conclusioni a cura di Annamaria Simeone – Giosef Torino e Ilaria Zomer – Centro Studi Sereno Regis e performance artistica di Bahar Heidarzade.

 

Dettagli

Inizio:
mercoledì 4 Marzo
Fine:
giovedì 5 Marzo
Prezzo:
Ingresso gratuito a iscrizione
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , ,
Sito web:
https://www.facebook.com/events/655084015297611/

Luogo

sala Poli
via Garibaldi, 13
Torino, 10122
+ Google Maps
Telefono:
+39011532824