Satyagraha. Manuale di addestramento alla difesa popolare nonviolenta – Recensione di Nanni Salio

copertina_satyagraha_lombardiAntonio Lombardi, Satyagraha. Manuale di addestramento alla difesa popolare nonviolenta, Dissensi Edizioni, Viareggio (Lu) 2014, pp. 200, € 16,00

Mancava, nella letteratura italiana, un vero e proprio manuale di addestramento alla difesa popolare nonviolenta (dpn) e il libro di Antonio Lombardi colma, almeno parzialmente, questa lacuna.

Frutto di una esperienza come mediatore e formatore, il manuale è organizzato in sei moduli, per ognuno dei quali vengono presentate attività, strumenti, esercizi e letture strutturati.

Pur nella ricchezza delle proposte, colpisce la mancanza di riferimenti al lavoro di Johan Galtung sulla trasformazione nonviolenta dei conflitti che, a parer mio, presenta il migliore modello interpretativo di cui oggi disponiamo. Il suo manuale sulla «trasformazione dei conflitti con mezzi pacifici» avrebbe potuto offrire altri spunti per esercizi tratti dalla vasta esperienza sul campo che Galtung si è fatto come mediatore in molti paesi. In particolare, il modulo sull’«addestramento al programma costruttivo», potrebbe arricchirsi con esempi specifici tratti da casi di conflitti e lotte nonviolente risolti positivamente e creativamente.

In una fase come questa in cui le tecniche dell’azione nonviolenta vengono spesso strumentalizzate per fini niente affatto nonviolenti (come avvenuto in alcune delle «rivoluzioni colorate» e in Ucraina) è importante una preparazione che non sia solo orientata ai mezzi e alle tecniche, ma anche ai fini e alle soluzioni nonviolente dei conflitti in corso, per evitare ingenuità e manipolazioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *