Che cosa ho visto quest’estate 2

Il luogo? Un convento dei frati cappuccini, immerso fra le montagne del Trentino. San Gregorio il nome del convento, Condino il paese.

Le persone? Circa una trentina i partecipanti, gente abbastanza abituata a meditare e a stare in silenzio.

I conduttori? Padre Andrea Schnoeller e Vito Mancuso. Il primo è stato fra i miei insegnanti quando ho frequentato (1985-1987) la scuola per diventare insegnante di yoga. È un religioso molto particolare, che da anni tenta di costruire ponti fra Oriente e Occidente. Molti gruppi lo seguono, fra cui uno, nutrito e da molti anni, a Torino (maggiori informazioni? Padre Andrea Schnöller, Santuario Madonna del Sasso, via Santuario 2 – 6644 Orselina, Svizzera).

Vito Mancuso fa il teologo, ma che teologo! L’ho conosciuto in tv a «Che tempo che fa» e da allora lo ascolto ogni volta che posso ed è stato «la mia vacanza» di quest’anno.

L’occasione è stata appunto il seminario di cui vi parlo: meditazione, silenzio, camminate meditative, teologia, musiche di Bach… Le giornate erano scandite da precisi orari di meditazione, camminata, pranzo, tutto in rigoroso silenzio. Vacanza semplice, viaggio in treno, costo ridotto, cibo vegetariano (cucinato da due cuoche), vacanza anche per la mente e la lingua (intesa come organo).

L’impeccabile organizzazione era a cura dell’associazione Il ponte sul guado, di cui vi invito a visitare il sito (www.pontesulguado.org) e farvi mandare il programma. Per tutto l’anno promuovono settimane di silenzio, di digiuno, di riflessione, di acquerello, di camminate nella natura, di meditazione, di «deserto»… pubblicano un «libretto» da cui traggo la riflessione con cui chiudo questa Pillola:

Cosa vuol dire religione? Io gioco con le parole: religione è quello che religa (dal latino) che lega, che unisce. In primo luogo a noi stessi (…) a tutta la terra, alle piante, agli animali, alle cose, alle stelle. Mi fa sentire parte di questa avventura cosmica e di quello che si può chiamare il Divino, l’Infinito, lo Sconosciuto, l’Ineffabile, Dio o comunque si voglia chiamare. (…) tutte le religioni sono progetti di salvezza, di realizzazione, di benessere, di pace, di verità. («il ponte sul guado», primavera 2011, p. 19)

Associazione Il Ponte sul Guado, via Europa 25 – 25023 Gottolengo (BS)
Segreteria per l’Italia: 331 1518319 o [email protected]

(a cura di Cinzia Picchioni – Per contatti: via Bertola, 57 – Torino – 011539170)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *