Caricamento Eventi

« Tutti gli eventi

  • Questo evento è passato.

AffiDarsi | La gabbianella e il gatto

domenica 6 Febbraio | ore 15.30 - 17.00

- Ingresso libero nel rispetto delle norme anti-Covid

La gabbianella e il gatto di Enzo D’Alò (Italia 1998, 76’)

Il film, nel Natale del 1998, tenne testa ai kolossal animati americani raggiungendo al Box Office la cifra record di oltre 20 miliardi di lire di incasso, diventando così il cartoon italiano più visto di sempre, amato in Italia e in tutto il mondo. Ai personaggi del film hanno prestato la loro voce Carlo Verdone (il gatto Zorba), Antonio Albanese (il Grande Topo) e lo stesso Sepúlveda (il poeta); la colonna sonora è firmata da David Rhodes, storico collaboratore di Peter Gabriel. Indimenticabili le canzoni Siamo Gatti cantata da Samuele Bersani, So volare da Ivana Spagna, Duro lavoro da Gaetano Curreri e Antonio Albanese e Il canto di Kengah da Leda Battisti.


L’Associazione Museo Nazionale del Cinema (AMNC) promuove la quarta edizione di AffiDarsi, una rassegna cinematografica sostenuta dalla Citta? di Torino, Casa dell’Affidamento e Fondazione CRT volta a promuovere il servizio dell’affido. La rassegna si compone di quattro appuntamenti domenicali con il cinema d’animazione nel mese di febbraio.

Il 6 febbraio alle ore 15,30 presso il Centro Studi Sereno Regis (Via Garibaldi 13, Torino) sarà proiettato La gabbianella e il gatto di Enzo D’Alò (1998) tratto dal romanzo Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare di Luis Sepùlveda. Kengah, una mamma gabbiano avvelenata dal petrolio, riesce ad affidare in punto di morte il proprio uovo al gatto Zorba, strappandogli tre promesse: non mangiare l’uovo, averne cura finché non si schiude e insegnare a volare al piccolo. La pellicola è stata co-prodotta da Lanterna Magica, realtà torinese coordinata da Maria Fares che ha anche curato la realizzazione de La freccia azzurra (1996) tratto da Gianni Rodari.

La rassegna proseguirà domenica 13 febbraio alle 15,30 al Cinema Massimo (Via Verdi 18, Torino) con il film Disney Onward – Oltre la magia di Dan Scanlon che ha dichiarato: “Una grande parte del film riguarda le cose che vuoi nella vita e le persone con cui vuoi stare, e cogliere davvero al meglio con chi puoi stare in questo momento e ciò che hai. È sicuramente qualcosa che stiamo attraversando tutti in questo momento storico. La mia storia familiare è stata fondamentalmente per l’ispirazione del film”. La rassegna continua il 20 febbraio alle 15,30 presso il CineTeatro Baretti (Via Baretti 4, Torino) con il film della Dreamworks Il piccolo yeti di Jill Culton e Todd Wilderman e si concluderà il 27 febbraio alle 15,30 presso il Centro Studi Sereno Regis (Via Garibaldi 13, Torino) con il film in stop-motion della Laika Kubo e la spada magica di Travis Knight.

Ogni film sarà preceduto da due brevi video-ritratti dedicati all’affidamento, Destiny e Ashkan, realizzati dall’AMNC nel corso della terza edizione di AffiDarsi. Le proiezioni sono a ingresso libero nel rispetto delle norme anti Covid-19.

Il Comune di Torino – dichiara Veronica Lucchina, la responsabile della Casa dell’affidamento – promuove l’affidamento familiare sin dal 1976 e ancora oggi questa esperienza, nonostante il momento difficile che tutte le famiglie stanno vivendo, testimonia concretamente quanto la città sia ricca di persone aperte alla solidarietà e all’accoglienza. L’esperienza dell’affidamento vuole costituire un ponte tra due famiglie laddove ci sia una qualche forma di vulnerabilità che richiede, per un tempo definito, un intervento di aiuto.  Tutti i bambini hanno diritto a crescere nella propria famiglia ma quando questo non sia possibile l’affidamento rappresenta una risorsa preziosa. Per questo motivo la collaborazione con L’Associazione Museo Nazionale del Cinema si propone l’obiettivo di mantenere viva l’attenzione su questo tema per promuovere sempre più una cultura dell’affidamento”.

Dopo un anno di pausa siamo molto contenti di riprendere il percorso cinematografico insieme alla Casa dell’affidamento; – dichiara Valentina Noya Vicepresidente dell’AMNC – le nuove generazioni sono state le più colpite in questi due anni di pandemia. Riteniamo importante proporre alle famiglie dei momenti culturali pubblici, in sicurezza, per tornare a condividere sul grande schermo le emozioni che sa regalare il cinema d’animazione attraverso storie universali di accoglienza e inclusione. Un ringraziamento particolare va ai nostri prestigiosi partner, il Centro Studi Sereno Regis, il Museo Nazionale del Cinema e l’Associazione Baretti che a diversi livelli lavorano con passione sul nostro territorio”.


 

Dettagli

Data:
domenica 6 Febbraio
Ora:
15.30 - 17.00
Prezzo:
Ingresso libero nel rispetto delle norme anti-Covid
Tag Evento:
, ,

Luogo

sala Poli
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Dettagli

Data:
domenica 6 Febbraio
Ora:
15.30 - 17.00
Prezzo:
Ingresso libero nel rispetto delle norme anti-Covid
Tag Evento:
, ,

Luogo

sala Poli