Convegno | Giornaliste e giornalisti di pace

sabato 14 novembre 2015 – ore 16-19
sala Gabriella Poli – Centro Studi Sereno Regis – via Garibaldi 13 Torino

Nel terzo anniversario della morte di Gabriella Poli proseguiamo la riflessione sul giornalismo di pace ricordando alcune esperienze di giornaliste e giornalisti che ci hanno accompagnato in questa ricerca: dal master di giornalismo coordinato da Vera Schiavazzi al giornalismo d’inchiesta di Luca Rastello, ai reportage in zone di guerra, fame e miseria

Interventi di

Nanni Salio
Cos’è il giornalismo di pace? Esperienze e ricordi

Enzo Ferrara e Donatella Sasso
“Se potevo restavo”, Luca Rastello dai Balcani all’incompiutezza del TAV

Francesco Colizzi, già direttore della rivista Amici di Follereau dal 2005 al 2011
Raccontare la solidarietà

Stefano Rogliatti e Stefano Tallìa
presentazione e proiezione di
Dust, la seconda vita

Documentario di Stefano Rogliatti e Stefano Tallìa, un reportage girato a giugno 2015 nel Kurdistan iracheno dove vivono un milione di rifugiati provenienti da Siria e Iraq. Donne e uomini in fuga dall’avanzata dell’Isis in Siria e Iraq, persone che hanno perso in un attimo tutto ciò che avevano: casa, lavoro, affetti e che in molti casi hanno anche assistito all’uccisione di parenti e amici. Con le parole dei rifugiati sono raccolte anche le testimonianze degli operatori di Medici Senza Frontiere che si occupano della loro salute attraverso le cliniche mobili e le strutture fisse all’interno dei campi che si trovano vicino a Dohuk.

Guarda il trailer su youtube

/U

Un fotogramma del documentario

E’ prevista la trasmissione in streaming a questo link:
https://www.youtube.com/watch?v=ulGFlr33sj4

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.