Gli studi sul lascito di Lanza del Vasto

Autore
Antonino Drago


Gli studi sul lascito di Lanza del Vasto

Nota introduttiva sugli studi sul lascito di Lanza del Vasto. Ecco cosa ci ha lasciato:

1) un’opera musicale (composizioni di canzoni, messa a quattro voci di altre canzoni);
2) un’opera artistica (cesellatore, pittore);
3) un’opera poetica e di drammaturgia;
4) un’opera saggistica (una trentina di libri, più gli articoli su Nouvelles de l’Arche (periodico della Comunità dell’Arca da lui fondato e curato), vari dei quali sono stati raccolti in tre libri appositi) più prefazioni a libri vari) sulla opera religiosa (riforma del (suo) Cristianesimo), e sulla sua politica (comunità e azioni politiche).

Lasciando ad altri di completare, nel seguito mi interesserò solo dell’ultimo punto che riguarda direttamente “l’insegnamento dell’Arca”, come lui lo chiamava. Gli scritti di questo punto sono anche i più impegnativi, sui quali c’è da immaginare che gli studi si prolungheranno di molto, data la ricchezza dei contenuti e anche la sua profeticità (e anche la sua incompiutezza e forse la sua molteplicità di direzioni).  

Procedo ad excludendum.

Libri di Lanza del Vasto di importanza laterale

Historie d’une amitié, in L. Dietrich, L’injuste grandeur ou le livres des réves, Denoël, Paris 1951.

Prefazionì di Lanza del Vasto a vari libri della collezione della da lui diretta per la Denoel di Parigi IVANOFF MARC, Amour, Sagesse, Veritée, lzgrev, Paris 1946.più a Dietrich Luc, L’injuste grandeur, Denoel, Paris 1951.

Viatique, Denoël, Paris: 1) Enfance d’une pensée, 1972; 2) Eclats de vie et pointesde véritée, 1973; 3) La conversion par contrainte logique, 1974; 4) Rien qui ne soit tout, 1975.

Les étymologies irnaginaires, Denoel, Paris 1985.

Les quatre piliers de la paix, Edition du Rocher, Monaco 1992.

Pages d’enseignement, Edition du Rocher, Monaco 1993.

Le grand retour, Edition du Rocher, Monaco 1993.

Esiste una bibliografia inedita curata da G. Maes, assistente alla Facoltà Universitaria di Saint lgnace di Anversa, Belgio, che ha tentato una prima classificazione di tutti gli scritti di e su Lanza del Vasto. Lo stesso Maes, nella sua ricerca, afferma che la migliore bibliogra?a di Lanza del Vasto pubblicata è quella di M. Drevet in Drevet M. (ed.): Bibliographie de la Literature française: 1940-49, Droz et Lille, Giard, 1954, 343-347.

Non si tiene conto dei libri che delineano la figura di LdV in maniera sintetica, ma anche non critica: le interviste (ad es. Doumerc, Rocquet e Fougère, Ultimi dialoghi di LdV di Pagni) o le antologie (Lezioni di vita a cura di Drago, Make straight the Way of the Lord, Knopf, New York 1974).

Non si tengono in conto le tesi di laurea, perché sono troppe da elencare e troppo difficili da classsificare per argomento e per profondità. Né terrò conto di singoli articoli, a meno che siano pubblicati da riviste internazionali o in congressi internazionali (purtroppo questo criterio penalizza gli scritti di lingua francofona).

Opere di Lanza del Vasto e studi su di esse

(Gli autori sono elencati in ordine di tempo della uscita dell’opera collettanea alla quale essi hanno contribuito, e in questa opera in ordine alfabetico)

Giuda, Laterza, Bari 1938, (II ed riveduta e corretta,]aca Book, Milano 1976).

Scibona AT

Le Pèlerinage aux sources, Denoël, Paris 1943, (tr. it. dell’autore, Pellegrinaggio alle sorgenti, Milano 1949; II ed. Jaca Book, Milano 1978).

Torri AT, Rognon G, Manara XX, Manara DT, Lenzi XX, Bongiovanni BT

Principes et précepies du retour à l’évidence, Denoël Paris 1944, (tr. it. dell’autore, Principi e precetti del ritorno all’evidenza, Gribaudi, Torino 1972).

Sabetta BT

Commeniaire de l’Évangjle, Denoël, Paris 1951 (tr. parziale it., In fuoco e spirito, La meridiana, Molfetta 1991).

Trianni AT, Salmeri BT

Vinôbâ où le nouveau pèlerinage, Paris 1954 (tr. it. dell’autore, Vinôbâ o il nuovo pellegrinaggio, jaca Book, Milano 1980).

Catalano U

Les Quatre Fléaux, Denoël, Paris 1959, (tr. in I quattro ?agelli, SEI, Torino).

Abignente AT, Drago AT, Trianni AT, Voron G, Cozzo DT, Drago XX, Drago 2015

Approches de la vie interieuer, Denoel, Paris 1962, (tr. It. Introduzione alla vita interiore, Jaca Book, Milano 1989).

Selene Zorzi BT

La Montée des ames vivantes, Commentaire de la Genèse, Denoël, Paris 1968.

Vigne V, Vigne BT

L’homme libre et les anes sauvages, Denoel, Paris, 1969

Ugeux G, Trianni BT

La Trinité spirituelle, Denoël, Paris 1971 (tr. It. Gandhi Edizioni Pisa 2014 ?).

Forte AT, Vigne G, Bertini DT, Drago DT, Fabris DT, Reale DT, Salmeri DT, Trianni DT, Vermorel DT, Vigne DT, Vigne V, Vigne XX, Trianni BT, Zupi BT

Techniques de la non violence, Gallímard, s.l. 1971 (tr.it. Che cos’è la nonviolenza, Jaca Book, Milano 1978).

Tanzarella AT, Tanzarella DT, Drago BT

Pour éviter la ?n du monde, La Presse, Ottawa 1973 (tr. it Per evitare la ?ne del mondo,]aca Book, Milano 1981).

Huyghe G, Drago (pref,) XX, Drago U, Manzone U

L’Arche avait pour voilure une vigne, Denoël, Paris 1978 (tr, it, revisionata dall”autore, L’Arca aveva una vigna per vela, jaca Book, Milano 1980).

Carfora AT, Libouban AT, Corazza 2005, Drago 2006, Tammaro XX, Tomaselli XX, Fiorentini BT, Lanza U

Studi su tutte queste opere sono i seguenti libri

V –      Vigne D. La Rélation Infinie. La philosophie de LdV, Cerf, Paris, voll. 2, 2008 e 2010.

Più i libri collettanei

AT –   Abignente D. e Tanzarella S.: Tra Cristo e Gandhi. L’insegnamento di Lanza del Vasto alle radici della nonviolenza, San Paolo, Milano 2003

 G –     Vigne D. (ed.) LdV. Un Génie pour notre temps. Faculté de Théologie de Toulouse, Toulouse 2006

DT –    Drago A. e Trianni P.: La filosofia di LdV. Un ponte tra Occidente e Oriente. Jaca Book, Milano 2008.

XX –   Drago A.: Il pensiero di Lanza del Vasto. Una risposta al XX secolo, Il pozzo di Giacobbe, Trapani 2010.

BT –    Bongiovanni A. e Trianni P.: LdV filosofo, teologo e nonviolento cristiano. Uno sguardo critico sull’Opera omnia di Lanza del Vasto, Aracne, Roma 2015

U –       Numero speciale di Urbaniana University Journal su Lanza del Vasto (a cura di P. Trianni), 69,  n. 1/ 2016.

Più i libri su aspetti specifici

C –       Corazza M.: L’Arca di LdV, Aspetti socio-religiosi di una comunità non violenta, Schena/Il punto, Fasano BR 2005.

R –       Rognon F.: LdV. La sperimentazione comunitaria, Jaca book, Milano 2016.

Più articoli su riviste o libri internazionali

(È difficile scegliere tra i tantissimi articoli usciti su LdV: quali sono approfonditi? Ho scelto il criterio che essi siano comparsi all’estero della nazione dello studioso)

D1 –    Drago A. (2006), “Theory and Praxis of inter-religious relationships: Leibniz and Lanza del Vasto”, in H. Breger et al. (eds.): VIII Internationaler Leibniz Kongress. Einheit in der Vielheit, Hartmann, Hannover 201-210.

D2 –    Drago A. (2015), “Lanza del Vasto Structural Ethics on Peace and War”, Ramon Llull Journal of Applied Ethics, 6, 67-80.

I temi trattati

Per ogni tema indico il tema specifico più importante trattato dallo studioso (anche se egli copre anche altri temi):

            i) Spiritualità religione-teologia Trianni (attualità teologia Arca) U, Bertagni (Unità e mistica in LdV) U, Ilardi (Cristianesimo di LdV) XX, Pellissero (Libri sacri indiani in LdV) AT, Abignente (Interpretazione di Gen 3 e Ap. 13) AT, Scibona (Giuda) AT, Forte (Trinità) AT, Trianni (Teologia e LdV) AT, Drago (interreligione) D1, Vigne (La Montée des Ames Vivantes) BT, Trianni (I 4Fl ) BT, Salmeri (Commentaire de l’Evangile) BT, Selene Zorzi (Introduzione all vita interiore) BT, Sabetta (Principi e precetti…) BT, Bongiovanni (Il pellegrinaggio alle sorgenti) BT, Voron (Le Grand Retour e i 4 Fl) G, Reynal (Dialogo Interreligioso) G, Drago (I quattro Flagelli) XX, Vigne (Trinité) XX, Catalano (Vinoba) U, Vermorel (Trinità) DT, Vannini (Mistica in LdV) DT,

            ii) Filosofia Vigne (la metafisica di LdV) G, Trianni-Pellegrino (filosofia di LdV vicina allo spiritualismo cristiano) XX, Fiori (LdV e Simone Weyl) XX, Vigne (La Trinité spirituelle) XX, Zupi (Quale filosofia?) BT, Fabris (Tesi di laurea) DT, Salmeri (Metafisica in LdV) DT, Vigne LdV critco di Hegel) DT, Trianni (LdV e filosofia indiana) DT, Reale (Henologia in LdV) DT, Bertini (Metafisica trinitria in LfV) DT, Drago (Filosofia di Dio e logica in LdV) DT, Cozzo (filofia e nonviolenza in LdV) DT

            iii) Antropologia e non violenza Ugeux (Antropologia ed etica in HLAS), Butturini (Pedagogia all’Arca) DT,  Drago e Spinelli (maestri non violenti e religione) XX, Drago Fondamenti spirituali non violenza ) AT,  Carfora (LdV e Non violenza al femminile) AT, Trianni (L’homme libre..) BT, Drago (Che cosa è la nonviolenza) BT, Rognon (Gandhi e non violenza in LdV) G, Manara (relazione con Gandhi) XX, Manara (Relazione con Gandhi) DT, Lenzi (LdV e viaggi in Oriente) XX, Drago (guerra etica e pace) D2. 

            iv) Vita sociale. Comunità Corazza (storia e analisi della vita interna delle Comunità) C, M. Lanza (ricordi sulla comunità) U, Tammaro (una giornata alla comunità di Taranto) XX, Tomaselli (la donna nelle comunità dell’Arca) XX, Libouban (Regola e voti) AT, Fiorentini (L’Arca aveva una vigna...,) BT, Rognon (Esempio di comunità e di decrescita) R

            v) Politica nazionale e internazionale Huyghe (LdV. Reactionnaire ou révolutionnaire?) G, Drago (Profezie politiche) U, Drago (il progetto spirituale-politico) XX, Drago (la politica strutturale nei 4 Fl) XX, Torri (Gandhi) AT, G, Tanzarella (Guerra in Algeria e Pacem in Terris) AT, Tanzarella (LdV e Chiesa cattolica) DT

            vi) Critica teologica e politica della Scienza e tecnologia Manzone (confronto con Ellul) U, Cozzo (Scienza e conoscenza in LdV) XX,

Si può notare che:

  1. ogni opera di LdV è stata studiata da qualche studioso qualificato;
  2. ogni tema è stato trattato sotto diversi (e alle volte molti) aspetti; 
  3. esistono direzioni di ricerca diverse per metodo di indagine: ad es. quelle di Drago DT, Trianni U, e Vigne V.

Antonino Drago ritiene di aver fornito:

  • uno sguardo complessivo a tutte le opere più importanti con una tabella che indica la loro rilevanza per il pensiero di LdV e della sua evoluzione (XX p. 144), una sua filiazione spirituale da Gandhi con in più una interpretazione della sua spiritualità sulla base delle interpretazioni (riconosciute come valide e molto profonde) dei testi Genesi3, Ap. 7 e 13, Mt 5) (XX), uno sviluppo teorico della non violenza senza pari (XX, BT, Profezie politiche), una filosofia dimidiata tra una filosofia metafisica e una filosofia della conciliazione che riprende l’henologo Cusano (DT, XX).

Paolo Tranni ritiene di aver fornito:

  • un inquadramento della spiritualità dell’Arca nell’ambito dell’escatologismo cristiano (AT)
  • un confronto con la filosofia indiana (DT)
  • un’analisi critica della dottrina attuale dell’Arca alla luce degli sviluppi teologici contemporanei (U)

Daniel Vigne suggerisce che LdV è stato un grande scrittore che è stato prima di tutto un filosofo. Secondo la visione complessiva proposta in V, la sua opera e la sua azione si fondano su un pensiero filosofico profondo e originale, incentrato sul concetto di Relazione; la sua visione del mondo si basa su principi chiari che discendono da un’intuizione centrale: la Relazione.

Il volume I (Le arti e le scienze) di V presenta le idee estetiche di Lanza del Vasto, la sua concezione della conoscenza e la sua visione concreta del mondo. Il volume II risale alle fonti teoriche di questo pensiero ed espone la sua metafisica in quanto tale, cioè i concetti fondamentali da cui essa deriva: essere e spirito, entrambi intesi in una prospettiva relazionale. Si tratta di di una riflessione estremamente elaborata, espressa in modo chiaro e bello, che merita di essere considerata come una delle più importanti del Novecento.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.