Bando 2020 – RadicalisatiOFF: partecipazione attiva dei giovani per prevenire l’estremismo violento

RadicalisatiOFF partecipazione giovani estremismo
/nas/content/live/cssr/wp content/uploads/2021/01/servizio civile 2020 3

Progetto di Servizio civile presso il Centro Studi Sereno Regis di Torino – Bando 2020

Titolo progetto: RadicalisatiOFF: partecipazione attiva dei giovani per prevenire l’estremismo violento
Codice progetto: PTXSU0005220011228NXTX


Aggiornamento del 15 febbraio 2021

In considerazione dei numerosissimi contemporanei accessi alla piattaforma DOL, a meno di un’ora dalla prevista scadenza del bando, e delle migliaia di domande caricate a sistema ma non ancora presentate, il Dipartimento, per permettere a tutti i giovani interessati di candidarsi, proroga di 48 ore la scadenza del bando del 21 dicembre 2020.

Pertanto, sarà possibile presentare domanda fino alle ore 14:00 del 17 febbraio 2021.

Aggiornamento del 15 gennaio 2021

A seguito di un’integrazione di 8.902 posti al Bando del 21 dicembre 2020 per un totale di 55.793 operatori volontari, la scadenza di presentazione delle domande è prorogata a lunedì 15 febbraio 2021, sempre alle ore 14.


Lunedì 18 gennaio 2021, dalle ore 17.00
Incontro informativo organizzato dalla Città di Torino. Presentazione del programma “Giovani connettori nella rete sociale” a cui il nostro progetto fa riferimento.

Join Zoom Meeting
Meeting ID: 913 5604 6729
Passcode: 964935
_______________

Sportello informativo online tutti i mercoledì dal 13 gennaio al 3 febbraio 2021 alle ore 16. Su richiesta verrà fornito l’accesso alla piattaforma video.


Titolo programma: Giovani, connettori nella rete sociale – Rafforzamento della coesione sociale, anche attraverso l’incontro tra diverse generazioni e l’avvicinamento dei cittadini alle IstituzionI
Codice programma: PMCSU0005220010294NXTX

Denominazione: Associazione Centro Studi e documentazione sui problemi della partecipazione, dello sviluppo e della pace – Sereno Regis di Torino
Codice Ente: SU00052A17

Sede di attuazione: Centro Studi Sereno Regis, via Garibaldi 13 – Torino.
codice sede: 145491
posti disponibili: 4


Settore, area di intervento ed ente

Educazione e promozione culturale, paesaggistica, ambientale, del turismo sostenibile e sociale e dello sport. Educazione e promozione della pace, dei diritti umani, della non violenza e della difesa non armata della Patria

Il Centro Studi Sereno Regis (CSSR) è un’associazione di volontariato che nasce nel 1982 per promuovere una cultura di pace e nonviolenza. L’impegno dell’associazione si sviluppa su tre aree fra loro complementari: ricerca, educazione e azione nonviolenta, aventi come settori di interesse a livello locale, nazionale e internazionale le seguenti tematiche: alternative alla guerra, educazione alla pace, biblioteca sui temi della pace e della nonviolenza, potere diffuso, ambiente, arti e nonviolenza.
Il CSSR raggiunge ogni anno con le sue attività di educazione alla pace quasi 1000 giovani e adolescenti.

Obiettivi del progetto RadicalisatiOFF: partecipazione attiva dei giovani per prevenire l’estremismo violento

  • Promuovere società pacifiche e inclusive per uno sviluppo sostenibile
  • Garantire a tutti l’accesso alla giustizia
  • Creare istituzioni efficaci, responsabili ed inclusive a tutti i livelli attraverso la prevenzione di fenomeni di radicalizzazione violenta fra i giovani, contribuendo alla costruzione di una rete di educativa costituita dai giovani stessi, da adulti che vivono e lavorano con i giovani e dagli spazi formali e non formali di vita dei giovani stessi

Attività d’impiego dei volontari e delle volontarie nel progetto RadicalisatiOFF: partecipazione attiva dei giovani per prevenire l’estremismo violento

Formazione di almeno 80 peer educator

  • Ricerca di Best Practices, approcci metodologici e teorici di progetti educativi sul tema della prevenzione della radicalizzazione a livello italiano e europeo
  • Analisi quantitativa e qualitativa del fenomeno della radicalizzazione di estrema destra giovanile sul territorio torinese e mappatura delle scuole in contesti maggiormente a rischio
  • Eventuali partecipazioni ad occasioni formative sul tema a livello nazionale o internazionale
  • Supporto nell’Individuazione di 3 scuole che intendano attivare al proprio interno il progetto di peer education di prevenzione alla radicalizzazione
  • Affiancamento nella presentazione del progetto ai consigli di istituto e aggancio dei ragazzi interessati a ricoprire il ruolo di peer educator
  • Supporto nella Progettazione dei moduli formativi per i peer educator
  • Collaborazione con gli operatori del CSSR nella realizzazione del ciclo di formazione per i peer educator
  • Supporto nell’organizzazione di momenti di incontro, scambio di esperienze e teambuilding fra i peer educator di diverse scuole

Attivazione dei peer educator in attività educative rivolte ai pari nella propria scuola e sul territorio 

  • Supporto ai peer educator nella progettazione dei loro interventi educativi nella scuola di appartenenza
  • Monitoraggio dell’andamento degli incontri
  • Affiancamento nella calendarizzazione di Action Day, date significative durante l’anno per il contrasto del fenomeno della radicalizzazione di estrema destra, durante le quali i peer educator sviluppano azioni di sensibilizzazione per i propri compagni di scuola e per i giovani del territorio
  • Supporto ai peer educator nella realizzazione di attività educative rivolte ai propri coetanei in occasione degli Action Day
  • Valutazione progressiva dei risultati raggiunti nei diversi Action Day
  • Elaborazione di un Tool Kit di attività educative sviluppate, create e implementate nella fase formativa e in quella di restituzione dei peer educator

Formazione operatori giovanili 

  • Ricerca di Best Practices, approcci metodologici e teorici di progetti educativi sul tema della prevenzione della radicalizzazione a livello italiano e europeo
  • Eventuali partecipazioni ad occasioni formative sul tema a livello nazionale o internazionale
  • Mappatura di associazioni e realtà educative del territorio interessate a investire a livello formativo sul tema della prevenzione della radicalizzazione di estrema destra
  • Costruzione di una campagna comunicativa per diffondere la possibilità formativa
  • Progettazione dei moduli formativi e calendarizzazione dei cicli di formazione
  • Affiancamento degli operatori del CSSR nella realizzazione della formazione

Attivazione operatori giovanili 

  • A seguito di ogni calendarizzazione affiancamento degli operatori del CSSR nella progettazione insieme a insegnanti ed educatori delle attività di “restituzione” nelle quali hanno la possibilità di applicare ciò che hanno imparato
  • Supporto degli operatori del CSSR nella valutazione della fase formativa
  • Elaborazione di un tool kit delle attività formative per gli adulti e gli operatori giovanili

Analisi e approfondimento del fenomeno dell’estremismo violento giovanile e ricerca delle modalità più innovative di intervento a livello internazionale 

  • Ricerca e approfondimento dei principali testi italiani e internazionali in cui viene trattato il tema dell’estremismo violento
  • Organizzazione di momenti di formazione reciproca in cui i giovani in servizio civile si scambiano le competenze apprese dall’analisi individuale dei materiali
  • Partecipazione a formazioni, convegni, workshop a livello locale e internazionale sul tema della prevenzione dell’estremismo violento fra i giovani.

Analisi e monitoraggio dei gruppi estremisti violenti a livello locale

  • Analisi settimanale delle pagine social dei gruppi identitari legati all’estrema destra torinese: tipologia di post e loro viralità, presenza sul territorio e nelle scuole secondarie di secondo grado
  • Costruzione di una mappa di monitoraggio dei gruppi di estrema destra sul territorio torinese
  • Progettazione Organizzazione di 2 incontri di divulgazione e di sensibilizzazione sul tema dell’estremismo violento sul territorio torinese
  • Copertura media, partecipazione, scrittura articoli su eventi a tematica antifascista sul territorio torinese

Costruzione di una rete fra operatori giovanili 

  • Ricerca di Best Practices, approcci metodologici e teorici di rispetto alla costruzione di reti di coordinamento cittadine sul tema della prevenzione della radicalizzazione a livello italiano e europeo
  • Eventuali partecipazioni ad occasioni formative sul tema a livello nazionale o internazionale
  • Mappatura delle realtà associative, dei contesti formali e informali di incontro dei giovani
  • Supporto nella costruzione di una campagna comunicativa di lancio della rete di coordinamento
  • Affiancamento degli operatori del CSSR nella presentazione del progetto e delle sue finalità alle associazioni mappate
  • Calendarizzazione degli incontri delle rete
  • Affiancamento degli operatori del CSSR nella realizzazione degli incontri della rete.

Attivazione della rete, il supporto nella:

  • costruzione di un documento condiviso costitutivo delle finalità che la rete persegue e dell’approccio metodologico che la caratterizza;
  • costituzione di tavoli di lavoro tematici;
  • progettazione di azioni, eventi, interventi comuni (almeno 2).

Criteri di selezione

La selezione dei volontari avverrà secondo il Sistema di Reclutamento e Selezione della Città di Torino, redatto secondo la vigente normativa, e prevede in sintesi:

  • un primo colloquio di gruppo volto a verificare il possesso delle informazioni di base relative al Servizio Civile Universale e alle peculiarità del progetto;
  • un test scritto di preselezione costituito da domande a risposta multipla focalizzate sulla conoscenza del Servizio Civile Universale e delle specificità del progetto. Il test verrà somministrato solo nel caso in cui il numero di candidature ammissibili ricevute per il progetto ecceda le trenta unità e risulti contemporaneamente superiore a 10 volte il numero dei posti disponibili. I candidati che avranno risposto correttamente ad almeno il 60% delle domande avranno diritto a proseguire la selezione;
  • una valutazione curriculare dei candidati (solo per coloro che avranno superato l’eventuale test di preselezione);
  • un secondo colloquio individuale per comprendere le motivazioni e la corrispondenza tra le caratteristiche del candidato e il profilo del volontario richiesto dal progetto.

L’assenza anche a uno solo dei colloqui e all’eventuale test di preselezione sarà considerata rinuncia; l’esito della valutazione curriculare e il punteggio attribuito nel corso del colloquio serviranno a formare la graduatoria.

Condizioni di servizio, aspetti organizzativi e requisiti

Durata del progetto: 12 mesi

Numero ore di servizio dei volontari: monte ore annuo di 1.145 ore, cui si sommano 20 giorni di permesso retribuito

Ai volontari in servizio civile spetta un assegno mensile di 439,50 euro equiparato a redditi esenti;

Giorni di servizio a settimana dei volontari: 5

Eventuali particolari obblighi dei volontari durante il periodo di servizio:
Nessuno

Requisiti

L’età per candidarsi deve essere compresa tra i 18 e i 28 anni.
Inoltre sono richiesti per la partecipazione al progetto, oltre ai requisiti previsti dal bando:

obbligatori (da possedere all’atto della presentazione della domanda):

  • Diploma di scuola secondaria di II° grado (scuola superiore)

Caratteristiche conoscenze acquisibili

Nell’ambito del progetto RadicalisatiOFF: partecipazione attiva dei giovani per prevenire l’estremismo violento, è previsto il rilascio dei seguenti attestati validi ai fini del curriculum vitae:

  1. Fine servizio, rilasciato dal Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale
  2. Frequenza con verifica dell’apprendimento corso di formazione sulla sicurezza.
  3. Specifico rilasciato e sottoscritto dalla Città di Torino e dall’Ente terzo O.R.So. scs, ente terzo certificatore accreditato presso la Regione Piemonte per i servizi formativi e orientativi.

Formazione dei volontari e delle volontarie

Formazione generale

Consiste in un percorso obbligatorio i cui contenuti sono dettati dalla normativa nazionale per una durata complessiva pari a 42 ore. La Città di Torino organizza un percorso formativo comune a tutti i giovani avviati, che si svolgerà presso sedi della Città stessa.

Formazione specifica

Consiste in un percorso obbligatorio i cui contenuti variano in funzione del progetto per una durata complessiva pari a 75 ore.

Titoli dei moduli:

  • Formazione e informazione sui rischi connessi all’impiego dei volontari in progetti di servizio civile
  • Presentazione dell’ente
  • Educazione alla pace: principi, metodologie e tecniche
  • Prevenzione dell’estremismo: descrizione del fenomeno e suo contrasto attraverso l’attivazione di giovani e adolescenti
  • Introduzione alle tematiche di genere
  • Cinema come strumento educativo per promuovere il contrasto alla violenza
  • Odio e gruppi di estrema destra
  • Strumenti di educazione non formale e apprendimento cooperativo
  • Dialogo interreligioso
  • I fenomeni migratori e la narrazione d’odio
  • Fenomeni di violenza e contrasto alla violenza nello sport
  • L’odio come categoria filosofica
  • Correlazioni fra odio online e crimini d’odio
  • Antifascismo, memoria e nonviolenza
  • Giornalismo di pace
  • Azione diretta nonviolenta

Per informazioni 

Associazione Centro Studi Sereno Regis:

Sugli aspetti generali del servizio civile:
Enzo Gargano

E-mail: [email protected]

Sui contenuti del progetto:
Ilaria Zomer

e-mail: [email protected]

Sportello informativo online tutti i mercoledì dal 13 gennaio al 3 febbraio 2021 alle ore 16. Su richiesta verrà fornito l’accesso alla piattaforma video.


Leggi la scheda sintetica del Progetto “RadicalisatiOFF: partecipazione attiva dei giovani per prevenire l’estremismo violento

La candidatura è esclusivamente online attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL)

Per informazioni vai alla pagina

Come candidarsi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.