Il lungo cammino verso la nonviolenza | Segnalazione redazionale

print


cop_ Federica Colomo, Il lungo cammino verso la nonviolenzaFederica Colomo, Il lungo cammino verso la nonviolenza. Chiesa cattolica e nonviolenza dall’elezione di Giovanni XXIII alla Gaudium et spes, Multimage, Firenze 2015, pp. 277, € 18,00

Alla fine degli anni Cinquanta, con l’elezione di Angelo Roncalli al soglio papale e il conseguente annuncio del Concilio Vaticano II, la pace e i temi ad essa correlati si incuneano fino a trovare un piccolo spazio nell’agenda del magistero ecclesiastico. In questi anni si accende il dibattito di tutte quelle spinose questioni che polarizzano le posizioni dei cattolici nell’area più conservatrice o in quella più modernista. Si discute di temi cari alla dottrina cattolica: la guerra giusta e la guerra di difesa, e si accende il dibattito sull’obiezione di coscienza, riguardo alla quale la Chiesa cattolica è chiamata a prendere una posizione chiara in merito ai cosiddetti «obiettori eccellenti».

Attraverso lo studio dei documenti del magistero pontificio e conciliare e delle pubblicazioni di fonti altrettanto autorevoli, come «L’Osservatore Romano» e «La Civiltà Cattolica», la ricerca ha messo in luce interessanti risvolti sui primi passi della Chiesa cattolica nel cammino verso la nonviolenza.