Caro Luca, in questi tre anni… – Nanni Salio

La vita di ognuno di noi passa in un soffio, ma la tua è stata ancora più breve. Nel poco tempo che ti è stato dato, sei stato capace di coltivare la cultura della nonviolenza con i progetti di servizio civile, di cui oggi c’è più bisogno che mai.

In questi tre, brevissimi anni dalla tua morte abbiamo ampliato il campo con l’impegnativo e ambizioso progetto IRENEA, “Cinema e arte per la pace”. Delle due sale che hanno ospitato uno dei primi cinema di Torino all’inizio del Novecento e, intorno all’anno mille, la chiesa dei Santi Simone e Giuda, una è stata dedicata alla memoria di Gabriella Poli, prima donna capo-cronista in Italia a “La Stampa”, l’altra a te per continuare la tua opera soprattutto con i giovani e avvicinarli alla nonviolenza.

Insieme agli amici e amiche del Centro Studi Sereno Regis abbiamo raccolto il messaggio che ci hai lasciato: è il mistero della vita che continua nonostante la morte.

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.