Burkina, rabbia e informazione manipolata – Stefano Dotti

23.09.2015 –

Burkina, rabbia e informazione manipolata
(Foto di https://www.facebook.com/CitoyenBalayeur)
Martedì 21 settembre 2015

Questa giornata sta passando lentamente e la situazione è in uno stallo totale. Al palazzo presidenziale tutto tace. Si sa che sono in corso trattative tra esercito e golpisti, ma non filtra nulla e quello che filtra non aiuta a chiarire, perché è manipolato da qualcuno.  Tutti giocano con un’informazione che non esiste, inventata per far credere qualcosa o qualcos’altro.  Mai come in questo momento è possibile constatare la grande potenza dell’informazione e di chi la manipola, da una parte e dall’altra.

Ad Abuja è in corso il vertice CEDEAO con 15 capi di stato africani.  Ma non filtra nulla e quello che filtra, ecc, ecc…

La città è in totale stallo. Tutto chiuso e tutti a casa. Alla tensione e alla stanchezza si aggiunge la noia dovuta all’eccesso di informazione. La mia impressione è che in realtà tutti, volontariamente o involontariamente, stiano giocando al gioco inutile di “sedare il popolo”.

Più passa il tempo e più mi convinco che paradossalmente tutto  dipenderà dalla percezione profonda del generale golpista. Se si renderà conto che per lui è finita qualche speranza di soluzione rapida e indolore è possibile. Ma se questo non succederà, non c’è nulla che possa fermare l’assalto al palazzo e il rischio di guerra civile.

Verso le 18 termina il summit di Abuja, dove sostanzialmente non si mettono in discussione i punti critici della proposta d’accordo di domenica scorsa, ma anzi si insultano ancora una volta i martiri di questi giorni ribadendo l’impunità per tutti.

Intanto sulla rete piovono centinaia di messaggi di questo tenore: “Il popolo degli uomini integri non dormirà. La gola soffocata, il cuore ferito, questo dolore immenso che ci invade e ci tortura. La collera, la rabbia… come possiamo dormire sapendo che il nostro boia vuole sfuggire alla giustizia?  Amnistia. Io detesto questa parola. Impunità. Io odio questa parola. Questa notte ci propongono di barattare la PACE con l’ingiustizia, l’impunità e l’amnistia. Questo fardello è troppo pesante per me. Cosa devo fare?  Con che cosa posso cancellare tutto il sangue versato, tutta questa barbarie perpetrata da questi criminali, vampiri assetati di sangue e di potere? Io sono perduto, che Dio ci aiuti!”    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *