mercoledì 3 giugno – Seminari Ambiente Salute e Democrazia – Il caso Taranto

Seminari Ambiente, Salute e Democrazia
“Il caso Taranto”. La complessa convivenza della città con il centro siderurgico. Il racconto di una storia emblematica di inquinamento

mercoledì 3 giugno 2009, a partire dalle ore 17
SALA “ATRIO”, REGIONE PIEMONTE
corso Stati Uniti 23 – Torino

Apertura lavori – Mauro Velluto – Ecoistituto del Centro Studi Sereno Regis
L’inquinamento a Taranto – Giorgio Assennato – Direttore generale Arpa Puglia
Taranto e i media – Nadia Redoglia – Giornalista di Articolo 21
L’apporto delle associazioni civiche – Roberto Petrarchi – Vice Presidente Associazione TarantoViva
Aspetti sanitari e epidemiologici – Mariangela Vigotti – Università di Pisa
Autorizzazioni Integrate Ambientali – Biagio De Marzo – ex dirigente Ilva, portavoce di PeaceLink
Conclusioni e tavola rotonda

INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI

Per informazioni: Ecoistituto del Piemonte “Pasquale Cavaliere”, Via Garibaldi 13, 10122 – Torino
E-mail: [email protected] Daniela Iapicca 011-2898241; Enzo Ferrara: tel. 339-8555744

Scarica il volantino dell’iniziativa

Approfondimenti –  Taranto sotto le ciminiere. La fabbrica dell’acciaio e le malattie professionali. Di O. Bellucci 20090223lavoradio-taranto-sotto-le-ciminiere-puntata-07_11984

I seminari “Ambiente, Salute e Democrazia” proposti dall’Ecoistituto del Piemonte “Pasquale Cavaliere”, fanno parte di un progetto di studi sulle conseguenze dell’inquinamento nell’età industriale, teso a indagare come benefici e rischi degli sviluppi tecnologici sono distribuiti tra la popolazione. Fra gli obiettivi, primo fra tutti è il tentativo di approfondire i problemi dell’integrazione e dell’intreccio tra ambiente, salute ed equità sociale, individuando e proponendo soluzioni capaci di svelare e risolvere le cause più profonde della crisi ecologica. I temi in discussione riguardano:

L’inquinamento del territorio, dell’aria e delle acque nelle città, nelle campagne, nel mare;
Le conseguenze sulla salute, in relazione all’inquinamento delle sostanze alimentari;
I percorsi di smaltimento dei rifiuti e delle scorie tossiche;
Il Principio di precauzione;
Il ruolo e il linguaggio della comunicazione scientifica.

I commenti sono chiusi.