Ripensare il mondo dopo il Covid-19

Mercoledì 24 febbraio secondo appuntamento degli “Incontri Primavera 2021” della rivista “Missione Oggi”, in collaborazione con Missionari Saveriani e Libreria Paoline. In tale occasione “Missione Oggi” presenterà il suo primo dossier 2021, a cura di Marino Ruzzenenti e Paolo Boschini, dedicato al tema “Ripensare il mondo dopo il Covid-19”. Per collegarsi all’evento, basta cliccare sulla … Continua

«Perché la storia continui». Appello per una Costituzione della Terra

Proposte. Appello per un nuovo costituzionalismo globale, una bussola etica e politica per salvare il mondo e i suoi abitanti dalla distruzione. Raniero La Valle, Luigi Ferrajoli, Valerio Onida, Raffaele Nogaro, Paolo Maddalena, Mariarosaria Guglielmi, Riccardo Petrella Nel pieno della crisi globale, nel 72° anniversario della promulgazione della Costituzione italiana, Raniero La Valle, Luigi Ferrajoli, Valerio … Continua

Istituire il mercato delle emissioni non frena il disastro | Riccardo Petrella

Clima. La questione del secolo non è il cambio climatico e come mitigarlo e adattarvisi attraverso una gestione efficiente della transizione energetica, ma la predazione e distruzione della vita della Terra. Mettere al centro della sopravvivenza dell’umanità il cambio climatico come si trattasse solo di fenomeni specifici alla natura e non di un’evoluzione della vita … Continua

In piedi, esseri umani, la povertà è un furto | Riccardo Petrella

«manifesto per la dignità universale». Primo: demolire da cima a fondo tutto il sistema finanziario, che depreda la vita fin nelle sue basi elementari, geni e cellule La povertà non è un fatto di natura ma il prodotto di società ingiuste perché inegualitarie e predatrici. In piedi, umanità contro il furto della vita. L’IMPOVERIMENTO La povertà è … Continua

La tenaglia di mercato e finanza – Riccardo Petrella

L’altra Europa. La Bce come sovrano assoluto e l’euro come suo braccio armato sono il completamento di un sistema strutturato per affondare diritti e uguaglianza Non è ragio­ne­vole con­fon­dere lo stru­mento (la moneta “comune” euro­pea, l’euro) con le cause strut­tu­rali del fal­li­mento delle poli­ti­che di “cre­scita”, di con­ver­genza eco­no­mica e d’integrazione poli­tica dell’Europa. Essendo un sim­bolo forte … Continua