Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

You(th) to Change EU

venerdì 26 Novembre - domenica 28 Novembre

Terza attività del progetto di dialogo giovanile (azione chiave 3) del programma Erasmus+: “You(th) to Change EU”

26-28 novembre 2021 Collegno/Alpignano, Italia

I/le giovani interessat* possono compilare questo form per esprimere la propria candidatura, entro il 15 novembre

Il target group preferibile (18-30 anni, con possibili eccezioni per gli under 18) è composto da:
– giovani già attiv* in Consulte/Consigli giovani in Piemonte;
– giovani interessat* a scoprire questi organismi di partecipazione e magari svilupparli nel loro territorio;
– youth worker e decisori politici che si pongono l’obiettivo di facilitare processi di partecipazione giovanile.


Ecco gli elementi principali da tenere in considerazione, per prepararsi al meglio in vista dei 3 giorni di attivita? residenziale:

  • Informazioni chiave sul progetto;
  • Obiettivi di questa terza attività;
  • Informazioni logistiche.

In caso serva qualche altra informazione, ecco due contatti utili!

Organization team

Gianluca Rossino
Email: [email protected] Tel.: +39 3319272725

Ilaria Mardocco
E-mail: [email protected]


GLI ORGANIZZATORI

Questa terza attività di dialogo giovanile è organizzata dal Comune di Collegno, con il supporto operativo del Consiglio Giovani di Collegno (CG) e il supporto amministrativo ed educativo di Associazione Eufemia, capofila del progetto.

Associazione Eufemia

Associazione Eufemia è un’Associazione di Promozione Culturale che opera per l’inclusione sociale, attraverso azioni di ’cittadinanza attiva all’insegna del ’dialogo interculturale.

Per lo sviluppo di una comunità attenta alla ’sostenibilità’ ambientale ed alimentare, Eufemia concepisce, progetta e coordina progetti locali e internazionali. Il team di Eufemia sviluppa e realizza strumenti educativi innovativi, basati sull’educazione non formale, peer-to-peer e learning-by-doing.

Eufemia promuove il volontariato europeo come crescita personale e sociale, opera nelle scuole e con i giovani, sostenendo e diffondendo i valori della mobilità internazionale.

Per scoprire di più sull’associazione: https://www.eufemia.eu/

Comune di Collegno

Collegno è la seconda città della cintura torinese per numero di abitanti (49.686 cittadini). Confina con Torino ed è situata a circa 10 km dal centro cittadino dell’ex Capitale Europea della Gioventù e dello Sport.

Collegno ospita dal 2006 due fermate dell’unica linea metropolitana della regione Piemonte e da quando, due anni fa, vi e? stata trasferita la Facolta? di Scienze della Formazione, ha assistito a un maggiore afflusso di giovani e studenti dalla città di Torino e dintorni.

Collegno è suddivisa in 9 quartieri e offre diversi punti di ritrovo, come per esempio i centri di incontro. La città ha introdotto anche comitati di quartiere eletti dai cittadini locali nei mesi successivi al rinnovo del consiglio comunale e può contare su più di 250 associazioni con una sede operativa sul territorio.

Nel dicembre 2018, un gruppo di leader giovanili locali ha spinto l’assessorato alle politiche giovanili a lanciare con nuovo entusiasmo un consiglio dei giovani, attivo a livello locale, regionale ed europeo. È stato ufficialmente istituito dal consiglio comunale di Collegno nel settembre 2019.

Più informazioni nei link di seguito: https://www.comune.collegno.gov.it/consigliodeigiovani https://www.facebook.com/cg.collegno https://www.instagram.com/cg_collegno/


Sintesi progettuale

Questa progettazione è il frutto di un dialogo avviato da diversi anni tra giovani del territorio e attori del lavoro giovanile; nasce dall’esigenza condivisa di veder valorizzate ed ascoltate le voci dei giovani con cui gli operatori si confrontano: un dialogo strutturato diventa lo strumento chiave per per dare sinergia e coordinamento al lavoro delle politiche giovanili locali e regionali, creando quel ponte tanto desiderato per colmare la distanza tra i giovani e i decisori politici.

I principali obiettivi di questo progetto sono:

  • creare un luogo permanente di confronto tra giovani leader, attivisti, youth workers e decisori politici sulle politiche giovanili locali, regionali ed europee, sulla linea di precedenti esperienze (come Europe Goes Local);
  • creare delle linee guida per gruppi di giovani interessati a intraprendere il percorso di ideazione di nuove Consulte dei giovani a livello locale;
  • informare sulle opportunità di mobilità offerte dall’Unione Europea e direttamente promosse dall’Agenzia Nazionale Giovani nel nostro Paese, con particolare focus sul volontariato internazionale, gli scambi di giovani e i progetti solidarietà locale (nella loro funzione di strumenti a disposizione di gruppi informali di giovani che vogliano sviluppare un’idea con impatto locale sul territorio);
  • diffondere e aumentare la consapevolezza dei giovani coinvolti su diversi punti degli Youth Goals, emersi durante l’ultimo round di dialogo strutturato tra i giovani e l’Europa, sulle strategia e le priorità 2030 formulate
  • da UE, Consiglio d’Europa e dalla presente/futura Conference on the Future of Europe;
  • favorire l’implementazione a livello locale della strategia Europea per i giovani, nelle tre parole chiave Engage, Connect, Empower.

TARGET GROUP

Il progetto conta di coinvolgere in modo attivo e diretto oltre 250 tra giovani, youth worker e decisori politici del territorio piemontese. La capillarità delle reti del parternariato fa sì che l’impatto atteso sia moltiplicato sui diversi territori, con un focus specifico su aree più periferiche e giovani con minori opportunità/poca consapevolezza rispetto alle opportunità europee/background migratorio/scarsa partecipazione alla vita della propria comunità.

Tra gli impatti attesi:

  • sviluppo di competenze individuali;
  • maggiore consapevolezza sui meccanismi che regolano le istituzioni democratiche a livello locale ed europeo;
  • maggiore consapevolezza delle opportunità offerte dal proprio territorio, anche a livello regionale;
  • maggiore stimolo e impulso ad attivare processi di dialogo e decisionali sul proprio territorio, a diventare cittadini attivi e consapevoli;
  • maggiore fiducia nei processi di dialogo giovanile e inter-generazionale, sia esso quindi fra pari e con i rappresentanti delle istituzioni, locali e non solo, maggior fiducia nelle istituzioni in generale;
  • maggiore valorizzazione dei percorsi formativi e dei processi partecipativi a livello locale, regionale ed europeo;
  • maggiore attenzione, anche attraverso una più fitta rete di contatti, alla creazione di occasioni di confronto con amministratori locali;
  • maggiore consapevolezza del ruolo dello youth work come motore di cambiamento nel quadro decisionale locale e regionale;
  • maggiore qualità, sostenibilità e riconoscimento del metodo di lavoro erogato dagli youth workers attivi nel territorio della Regione;
  • creazione di un network regionale permanente (con tavoli di discussione tematici o struttura più o meno leggera, ad esempio gruppo informale o rete di associazioni/associazione di secondo livello), in grado di mantenere una sostenibilità che superi la durata di vita del progetto proposto;
  • supporto al coinvolgimento di un crescente numero di giovani in processi di questo tipo, con l’obiettivo di diffondere buone pratiche sul territorio e stimolare l’iniziativa a moltiplicare questo tipo di esperienze (e ad esempio la nascita di altre consulte giovanili locali);
  • maggiore consapevolezza delle potenzialità di questo tipo di sinergie tra attori sociali per generare cambiamenti positivi sul territorio.

OBIETTIVI DELL’AZIONE 3:

“Youth councils in the Region: the state of the Union”

I giovani delle Consulte attive in Piemonte avranno l’occasione di incontrarsi ed esplorare il ruolo, le difficoltà e i successi di questi organismi di partecipazione. Allo stesso tempo, avremo l’occasione di coinvolgere alcuni decisori politici per confrontarsi sui principali strumenti di partecipazione attiva, sugli obiettivi della Legge Regionale 6/2019 e le raccomandazioni UE e CoE: quanto si ritrova di questi stimoli teorici nelle pratiche quotidiane? Come posiamo migliorare il presente e il futuro delle politiche giovanili locali?

Ci piacerebbe molto anche aprire un confronto rispetto alla creazione di linee guida per consigli giovanili locali, promuovendone uno sviluppo sostenibile, accessibile e partecipativo sin dalla sua ideazione.
Favorire il networking, lo sviluppo di iniziative in sinergia e la crescita reciproca sono gli obiettivi trasversali di questa attività.

Il programma esatto delle attività vi verrà inviato nei giorni precedenti alle attività, dal momento che verrà perfezionato tenendo conto dei bisogni e delle idee che avete menzionato nel form di candidatura!

Ricordate però che le attività saranno basate su metodologie di educazione non formale, favoriremo infatti l’apprendimento esperienziale limitando al massimo i momenti frontali (quando una persona spiega e le altre si limitano ad ascoltare).

Cosa faremo quindi?
Lavori in gruppo, individuali e a coppia, attività di team building e riflessione/debriefing, elaborazione di proposte e raccomandazioni, e altro ancora).

SEDE DELLE ATTIVITA’ E ALLOGGIO

CASCINA GOVEAN

Immersa nel verde del bellissimo Parco Bellagarda, dispone di 8 camere da 2 e 4 posti letto, tutte dotate di servizi interni, balcone e riscaldamento autonomo, una sala polivalente su due livelli (impianto audio-video e 80 posti), un ristorante, una sala relax con connessione Internet ADSL, un bar con terrazza esterna e un parcheggio interno riservato ai clienti.

L’intera struttura è priva di barriere architettoniche ed e? dotata di ascensore per raggiungere le camere.

Cascina Govean è raggiungibile in 5 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Alpignano.

Maggiori info qui: https://www.facebook.com/legambientecascina.govean/

Consigli e informazioni utili per il tuo soggiorno:

  • Alloggerai in camere condivise di massimo 4 persone;
  • Le spese di alloggio e i pasti saranno interamente coperti per tutta la durata del Meeting (dal pranzo del 26 novembre al pranzo del 28 novembre compreso);
  • Conserva tutti i tuoi giustificativi di viaggio (biglietti/fatture/ricevute) e portali con te (se li hai disponibili in versionedigitale / PDF, puoi inviarceli via mail). Ricorda che questo passaggio è fondamentale per la procedura di rimborso, fino a 20 euro per andata e ritorno);
  • Portatevi abiti caldi e comodi per le attività e gli eventuali spostamenti all’estero.

COME RAGGIUNGERE CASCINA GOVEAN

Venerdì 26 novembre ci troveremo a Collegno in tarda mattinata e ci sposteremo poi nel pomeriggio ad Alpignano (treno regionale). Collegno può essere raggiunta facilmente da Torino Porta Nuova tramite treno regionale diretto o attraverso la metropolitana. L’indirizzo esatto del punto di ritrovo vi verrà comunicato via mail prima dell’inzio delle attività.

IMPORTANTE: Le regole in vigore durante l’attività, in linea con le misure vigenti per il contrasto della pandemia da Covid19, vi verranno comunicate per iscritto almeno 72 ore prima dell’inizio delle attività. Vi chiederemo di esibire Green Pass valido e di sottoscrivere un’autodichiarazione al momento del vostro arrivo, venerdì 26 novembre.


 

Dettagli

Inizio:
venerdì 26 Novembre
Fine:
domenica 28 Novembre
Tag Evento:
, ,

Luogo

Cascina Govean
via Guglielmo Marconi, 44
Alpignano, 10091 Italia
+ Google Maps
Telefono:
011 978 7392
Sito web:
https://www.facebook.com/legambientecascina.govean/