Pillola vagante (4)

Siccome mi aspettano settimane faticose con il trasloco da organizzare ho pensato di condividere la ricetta di questo “tonico” anti-stanchezza. Nel giardino c’è un’enorme pianta di rosmarino perciò ne raccoglierò a piene mani (anche per approfittare della stufa accesa per farlo seccare e portarmene un po’ in città) e procederò con la preparazione:

/nas/wp/www/cluster 41326/cssr/wp content/uploads/2015/11/ROSMARINO 1

ingredienti

30 gr di rosmarino (fatevelo regalare da amici che vivono in campagna. Chiunque abbia una pianta di rosmarino ha tantissimo rosmarino da regalare)

1 tazza d’acqua (di rubinetto)

1 limone (biologico)

miele

procedimento

Facciamo bollire il rosmarino (30 gr è più o meno la quantità che sta in un cucchiaio da minestra) in una tazza d’acqua, per 15 minuti.

Filtriamo, strizzando bene e aggiungiamo il succo del limone, dolcificando con 1 cucchiaio di miele.

Beviamone da 1 a 3 tazze al giorno, per 15 giorni (così ci avviciniamo all’inverno vero ben tonificati)

rifiuti

Il rosmarino usato lo butteremo nel compost; il limone spremuto lo mangeremo e la buccia la taglieremo a striscioline, lasciandola a seccare per poi usarla (aromatizzare il tè, fare una tisana benefica per la gola, fare un dolce…)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.