Cinema: Blood Diamod di Edward Zwick (USA 2006)

BLOOD DIAMOND

Avevamo appreso dal bellissimo libro di P.W.Singer I signori delle mosche. L?uso militare dei bambini nei conflitti contemporanei come i bambini potessero essere esecrabilmente usati nei conflitti armati. Ora il film Blood diamod di Edward Zwick (USA 2006) ci mostra con immagini sconvolgenti come tutto questo avvenga.
Siamo in Sierra Leone dove alla fine degli anni ?90 infuria la guerra civile e c?è chi, approfittando degli scenari insanguinati e ingarbugliati che questa guerra crea, contrabbanda diamanti con tutta la spregiudicatezza e la ferocia possibili. E? Danny Archer (l?attore Leonardo Di Caprio) ex-mercenario della Rhodesia, personaggio negativo, senza scrupoli, che incontra sulla sua strada il pescatore Salomon Vandy (l?attore Djimom Gaston, originario del Benin). Salomon è stato separato dalla sua famiglia dopo l? efferata irruzione del Fronte rivoluzionario, Ruf, nel suo villaggio e in seguito è accusato di aver nascosto un diamante di grandi dimensioni , durante il suo lavoro? da schiavo? nelle miniere. Per questo Salomon, finito in carcere fa gola a Archer , anch?egli recluso, che vuol sapere dove è nascosto il diamante il cui valore può cambiare una vita .Fin qui il tema che si dipanerà per tutto il film è quello del contrabbando di diamanti che continua ad arricchire illegalmente i gioiellieri di Anversa e a condannare alla più cupa miseria i popoli che posseggono nella loro terra questi tesori.

Nell’allegato la recensione completa.

I commenti sono chiusi.