Ecogemellaggio tra l’Ecoistituto del Piemonte e i rumeni dell’Eco-Club Montan

L?’Italia e la Romania si avvicinano. Lo fanno con un gemellaggio targato ambiente tra due Ong, il Centro Studi Sereno Regis-Ecoistituto del Piemonte e l?Eco-Club Montan ?Carol Lehmann? di Brasov. Uno scambio internazionale mirato all?educazione ecologica che rientra all?interno del Progetto Adelphi (Above-board Debite on Environmental Legislation: Participation Help Implementation), promosso dalla Commissione Ambiente dell?Unione Europea.
Prima fase: il soggiorno di un gruppo di quattro ragazzi rumeni ospitati a Torino a partire da sabato 12 al 20 marzo, alla scoperta di percorsi di governance e di tutela ambientale made in Italy. La seconda fase nel mese di maggio, con il viaggio dei responsabili torinesi in Romania.
?Oggetto dell?accordo – spiegano gli organizzatori italiani, Simone Piazza e Dario Vaccaneo – è quello di favorire la cooperazione e la discussione tra i membri delle due associazioni sui temi del Progetto Adelphi: dell?educazione ecologica, della ricerca e cambi di esperienza, dei modelli organizzativi e gestionali e delle connessioni con i contesti territoriali di riferimento?.
Ma la finalità è anche quella di favorire gli scambi e la cooperazione tra le due associazioni e le comunità di appartenenza, stabilendo le basi per la condivisione delle informazioni e la partecipazione a futuri specifici programmi e progetti comuni.
?In dettaglio ? concludono gli organizzatori -, il gemellaggio è finalizzato al conseguimento di una serie di risultati concreti: dallo scambio di informazioni, esperienze e buone pratiche all?uso sinergico di beni e risorse, dall?incentivazione di reciproci soggiorni di ricerca alla realizzazione congiunta di progetti ed attività pratiche comuni, fino al sostegno dell?attivazione dei processi cooperativi e di partenariato tra istituzioni e organizzazioni omologhe dei rispettivi territori di riferimento?. Un bel modo davvero per imparare l?ambiente.

I commenti sono chiusi.