sabato 2 giugno – ore 21.00
Sala Irenea

Una fiaba Senegalese, una fiaba magica dell’Africa Nord Occidentale.
Una fiaba che parla della forza e del coraggio che solo un bambino può avere, e della sua missione di salvare gli adulti dalle paure e dagli amuleti del pregiudizio e della paura del diverso. Kiriku e la Strega Karaba
Kiriku è un bimbo senegalese appena nato e piccolissimo, ma dotato di un coraggio e di una saggezza senza pari. Kiriku nasce da solo e sa badare a se stesso da subito, ma ha anche tutte le fragilità di un bimbo piccolo. Il suo villaggio è in un eterno presente, circondato da un mondo magico e da un terribile incantesimo.
Il villaggio di Kiriku tutti i suoi abitanti sono ostaggio della paura che incute la terribile Strega Karaba, divoratrice di uomini e di ricchezze. Il potente esercito formato dai feticci che obbediscono ciecamente alla strega, tiene in ostaggio tutti per mezzo delle paure e dei pregiudizi che accomunano ogni adulto.
Le paure del diverso, le paure di diventare povero, le paure di confrontarsi con la curiosità, le paure di incontrare la saggezza, le paure di misurarsi con il coraggio e la purezza d’animo. Solo un bimbo piccolo e pochissimi adulti illuminati possono combattere la battaglia contr o queste paure.
Il piccolo Kiriku decide che deve sconfiggere la Strega Karaba. Ma perché la strega è così cattiva ? Nessuno sembra saperlo. Solo il nonno di Kiriku e la mamma di Kiriku, sono persone che dicono le cose così come sono. Solo loro possono aiutare Kiriku perché essi condividono con il piccolo bimbo la saggezza e la nobiltà d’animo.
La Strega è cattiva perché soffre in modo tremendo a causa del male che le hanno fatto gli uomini ed ora si vendica contro di loro. Ma la sua sofferenza è anche la fonte del suo straordinario potere maligno, tale da impedire addirittura alle piante di crescere.
Kiriku ha la forza dell’eroe bambino che combatte contro il male senza amuleti, senza feticci, senza filtri e senza pregiudizi, armato solo con la forza della sua intelligenza e della sua purezza d’animo. La sua è la lotta contro il pregiudizio e la paura del diverso.

Indirizzo postale Strada del Meisino, 22/a – 10132 Torino – Italia
E-mail [email protected]
Mobile +39 347 4322922
Telefono + 39 011 8997500
Fax e casella vocale 178 2721874
Sito web www.1911lokomotiforchestra.it