Tag Archivio per: Norvegia

Una rivoluzione nonviolenta in stile vichingo

George Lakey
/
Gli Stati Uniti potrebbero essere la sede di un movimento…

Studi di pace: ispirazione, obiettivi, conseguimenti

Johan Galtung
/
Discorso d’accettazione del Premio 1987 per i Giusti Mezzi…

Quanto credono che siamo stupidi? Un gruppetto pro-ucraino in uno yacht ha fatto che cooosa?

Jan Oberg
/
L’“intelligence” occidentale e il New York Times in…

La Norvegia e il Premio Nobel per la Pace: Fama o onta?

Fredrik S. Heffermehl
/
Qualche anno addietro il ministro degli esteri norvegese…

Superare la paranoia verso la Russia

Johan Galtung
/
Jondal, Norvegia – luglio 2017 La Norvegia è divisa…

Grande Storia dalla Norvegia

Johan Galtung
/
Perché qualcuno dovrebbe essere interessato alla Norvegia,…

Intanto, in giro per il mondo

Johan Galtung
/
Stanno accadendo un bel po' di cose, intanto, in giro per il…
Politica interna

Politica interna mondiale

Johan Galtung
/
Weltinnenpolitik (Politica interna di una società planetaria)…
Ridurre la violenza urbana

Ridurre la violenza urbana

Johan Galtung
/
Forum Mondiale per ridurre la violenza urbana, Madrid, 19-21…

Nel frattempo in giro per il mondo

Johan Galtung
/
La Nucia, Spagna: Il Centro Social ha invitato tutte le…

Nel frattempo, in giro per il mondo

Johan Galtung
/
Nel frattempo, in giro per il mondo.... Auschwitz, 29 Luglio:…

La Norvegia oggi — Compiacenza

Johan Galtung
/
L’Accademia di Hardanger è particolarmente impegnata su…

Anglo-America, UE, Occidente: una prognosi

Johan Galtung
/
Grazie, cari studenti di Oxford, per il regalo di Natale, sfidare il culto di Cecil Rhodes – colonialista, classista, razzista. Era anche un cultore della supremazia ariana come Hitler ma nella variante anglosassone, contro quella tedesca (e sovente criticata in questi editoriali). La targa commemorativa è stata tolta. Può far seguito la statua. E magari anche la ‘borsa di studio Rhodes’, quale ‘certificato d’eccellenza?’ Molto unirà Cecil Rhodes a un altro razzista, Woodrow Wilson, nel processo di depurazione. Come per la supremazia economica occidentale. Nel 1980, i G7 – USA-Canada-UK-Germania-Francia-Italia-Giappone – avevano il 62% del Prodotto lordo mondiale, i BRICS il 15%. Nel 2015, solo 35 anni dopo, la quota G7 è dimezzata e quella BRICS raddoppiata, al 31%; nel 2020, si prevede una sicura posizione guida per i BRICS col 34% rispetto al 29% dei G7 (International Spectator). Occidente “superato nella competizione”.

Gli accordi di pace in Colombia

Johan Galtung
/
Bogotá, 30 settembre 2015 - Gli accordi di pace in Colombia…

Norvegia rivisitata: Due crisi – una chiazza di petrolio – e...? Johan Galtung

/
Jondal, Oslo - La Norvegia, in cima all’indicatore ONU per…