16. Antifascismo tra i giovani – Pietro Polito

Il titolo di questo articolo riprende quello di un libro Antifascismo tra i giovani (1966), che ho letto, riletto, consultato più volte, per affascinamento e consonanza per le idee dell’autore, in cui ho visto e vedo un maestro ideale che può dire molto ai giovani. L’autore, Aldo Capitini (1899-1968), in quel libro narra l’opera di … Continua

14. Antifascismo etico – Pietro Polito

L’espressione “il nostro antifascismo etico” è di Piero Gobetti ed è da intendersi come il peculiare antifascismo di una piccola e combattiva comunità politica riunitasi attorno alla “Rivoluzione Liberale”, di cui il “favoloso giovinetto” è stato il capo e l’interprete riconosciuto. Come ha osservato Norberto Bobbio l’opera di Gobetti non si è esaurita nel suo … Continua

12. Festa grande d’aprile – Pietro Polito

Saluto memore ai compagni di fede cui sono sopravvissuto col rimorso di aver avuto più vita e non aver dato di più. Franco Antonicelli Ho scoperto Festa grande di aprile di Franco Antonicelli, uno dei testi di formazione dei giovani antifascisti della seconda metà degli anni Sessanta e della prima metà degli anni Settanta, nell’ottobre … Continua

11. Dalla parte dei semplici – Pietro Polito

Rileggendo l’autobiografia di Bianca Guidetti Serra (Bianca la rossa, con Santina Mobiglia, Einaudi, Torino 2009, mi sono fatto l’idea che per Bianca essere partigiana ha significato stare da una parte. Se è vero, come è vero, che la Resistenza è stata una scelta, ebbene in primo luogo essa è stata la scelta di una parte. … Continua

I carnefici – Recensione di Laura Tussi e Fabrizio Cracolici

Daniele Biacchessi, I carnefici, Sperling & Kupfer, Segrate (MI) 2015, pp. VII-190, € 16,90 “Sono un sopravvissuto. Uno che ha visto l’orrore. Uno che non vuole dimenticare”: così esordisce il libro “I carnefici”, edito da Sperling & Kupfer. È l’ultima delle molte opere d’impegno civile del noto giornalista d’inchiesta Daniele Biacchessi, voce libera, fuori dal … Continua

Una notte partigiana – Pietro Polito

Un efficace giudizio riassuntivo sul Diario partigiano di Ada Gobetti si deve a Bianca Guidetti Serra, una delle sue amiche più care, di cui ricorre in questi giorni il primo anniversario della morte. Nella postazione alla edizione 1996, riproposta nel 2014, Bianca scrive che il Diario è “un libro nuovo per le nuove generazioni”, in … Continua

8. La Resistenza di Ada – Pietro Polito

Se dovessi dire con una sola parola che cosa è stata la Resistenza per Ada Prospero Marchesini Gobetti, direi semplicemente che è stata un lavoro, un lavoro da fare, che andava fatto, che era stato fin troppo rimandato ma che era stato accuratamente preparato, un lavoro che era giunto il tempo di fare, che bisognava … Continua