Rete Pace Disarmo sull’ipotesi di armamento dei droni italiani: “Scelta grave e sbagliata che deve essere discussa in Parlamento”

I pericoli derivanti da uso di droni armati sono chiari:  si abbassa la soglia dell’uso della forza militare,  si trasferisce rischio e impatto della guerra dai soldati ai civili,  si espande il ricorso a “uccisioni mirate” fuori da ogni giurisdizione e si alimenta il falso mito della “precisione” quando invece i dati dimostrano l’alto numero … Continua

Droni armati, l’Italia non impara la lezione afghana

Autore Gregorio Piccin Ministero dell’offesa. Quello dei droni armati è uno dei tanti standard tecnologici della Nato a cui il nostro Paese doveva conformarsi. Ci mancavano i droni armati per completare l’armamentario del neocolonialismo tricolore. Dopo portaerei con sopra F35B a decollo verticale, navi per lo sbarco anfibio, progetti di caccia di sesta generazione Tempest, … Continua

Conoscere i sistemi d’arma autonomi

Autrice Giulia Faraci Conosciamo i sistemi d’arma autonomi e le azioni per fermarli, dalla posizione dell’ONU alla Campagna “Stop Killer Robots“ Lo sviluppo tecnologico ha comportato non solo un mutamento delle guerre, ma ha anche condizionato il modo con cui esse vengono combattute. Lo scenario offerto dal galoppante progredire dell’intelligenza artificiale e della robotica propone … Continua

Dal Recovery Fund 30 miliardi per il militare | Manlio Dinucci

L’arte della guerra. La rubrica settimanale a cura di Manlio Dinucci Mentre la «crisi del Coronavirus» continua a provocare anche in Italia devastanti conseguenze socioeconomiche, una parte ingente del «Fondo per la ripresa» viene destinata non ai settori economici e sociali più colpiti, ma ai più avanzati settori dell’industria bellica. In base al Recovery Fund … Continua

L’uso militare nascosto della tecnologia 5G | Manlio Dinucci

Al Summit di Londra i 29 paesi della Nato  si sono impegnati a «garantire la sicurezza delle nostre comunicazioni, incluso il 5G». Perché questa tecnologia di quinta generazione della trasmissione mobile di dati è così importante per la Nato? Mentre le tecnologie precedenti erano finalizzate a realizzare smartphone sempre più avanzati, il 5G è concepito non … Continua

Italia in prima linea, atterra a Sigonella il primo drone Nato | Manlio Dinucci

L’arte della guerra . I crescenti investimenti italiani nei droni militari comportano conseguenze che vanno al di là di quelle economiche È atterrato nella base Usa/Nato di Sigonella in Sicilia, dopo 22 ore di volo dalla base aerea di Palmdale in California, il primo drone del sistema Ags (Alliance Ground Surveillance) della Nato, versione potenziata … Continua

Settimana internazionale per il Disarmo 2019: strada da seguire per costruire un mondo migliore

Inizia la Settimana di appuntamenti internazionali a favore del Disarmo volta dalle Nazioni Unite. Da New York la chiara indicazione della società civile internazionale: senza una riduzione della diffusione degli armamenti, una messa al bando dei sistemi d’arma più pericolosi e uno spostamento di risorse dalle spese militari non saremo in grado di raggiungere gli … Continua

Dall’Arca di Lanza del Vasto il no all’acquisto di droni per uso militare

La Comunità dell’Arca – Fraternità delle Tre Finestre,  condivide la lettera riportata di seguito nel testo riguardante le decisioni sul Programma relativo all’acquisizione di aeromobili a pilotaggio remoto spedita il 2 maggio ai Presidenti di Camera e Senato e ai Presidenti delle Commissioni Speciali sugli Atti di Governo. E’ possibile divulgarla e rivolgersi alle istituzioni … Continua