Genitori da Favola


A Moncalieri, dopo “Il genitore al tempo del Covid”, prosegue con il nuovo format online “Genitori da favola“, la collaborazione tra il Centro Studi Sereno Regis di Torino e Storie cucite a mano, progetto selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile che coinvolge anche Roma e Lecce.

Da lunedì 29 marzo al 21 giugno (il lunedì a settimane alterne dalle 17 alle 19 – info e iscrizioni +39 3483466294 – [email protected]), l’innovativo format proporrà un appuntamento diviso in due “momenti” sui temi della genitorialità:

Gli appuntamenti – coordinati da Ilaria Zomer, progettista e formatrice del Centro Studi Sereno Regis – prenderanno infatti il via alle 17 con una diretta Facebook di 30 minuti organizzata nella forma di intervista a un relatore esperto sul tema oggetto della serata. A seguire sulla piattaforma Zoom un gruppo chiuso di confronto fra i genitori e l’esperto della durata di 90 minuti. I genitori avranno la possibilità di iscriversi al gruppo al momento del lancio dell’evento oppure durante la diretta.

«La diretta su Facebook – che può essere seguita e rivista anche successivamente – è un’attività a bassa soglia di partecipazione a cui le persone possono “affacciarsi” senza troppo impegno e usufruire di alcuni contenuti e permette di ampliare la platea dei partecipanti e raggiungere anche quelle persone che non avrebbero mai il coraggio di partecipare a un gruppo di discussione chiuso», spiega Ilaria Zomer. «Il gruppo chiuso, invece, permette un livello di confronto e scambio molto superiore a quello che si potrebbe avere semplicemente ponendo qualche domanda al relatore durante la diretta».

Il calendario, sempre il lunedì dalle 17 alle 19

  • Emozioni fantastiche e come trovarle: abecedario di alfabetizzazione emotiva per genitori” (29 marzo)
    con la partecipazione del sociologo Alberto Terzi, ricercatore e formatore che da anni si occupa di prevenzione e di politiche giovanili sia come presidente del Centro Studi Prospettive di Como che come consulente ministeriale e ricercatore dell’Istituto IARD di Milano. È co-fondatore della federazione nazionale “Ridere per Vivere” e si occupa di gelotologia, disciplina che studia il fenomeno del ridere, con particolare riferimento alle sue potenzialità terapeutiche e al benessere psicofisico della persona e dei gruppi sociali, che comprende anche le attività della più conosciuta clownterapia.


  • “Regola, regola delle mie brame…: regole sostenibili per bambini e genitori più felici” (12 aprile)
    con la partecipazione di Marco Napoletano, educatore, responsabile dei Servizi scolastici ed educativi presso I AM Servizi di Vittorio Veneto, in provincia di Treviso. Laureato in scienze dell’educazione e counsellor professionista, riveste il ruolo di direttore e docente della Scuola di counselling situazionale IMR di Conegliano (TV). Collabora da anni con servizi pubblici e privati per realizzazione di progetti rivolti a minori e famiglie (doposcuola, assistenze allo studio e ripetizioni, centri e estivi, percorsi di educativa domiciliare, spazio protetto, serate per genitori, percorsi in classe). Ha lavorato in vari contesti comunitari e di riabilitazione, prevenzione e promozione della salute personale, famigliare, di gruppo e di comunità. È formatore accreditato Kaloi per la conduzione dei percorsi Genitori e Insegnanti in Regola e Ho un sogno per mio figlio.


  • “Vale la pena che un bambini impari piangendo quello che può imparare ridendo? Riflessioni scomode sulle punizioni” (26 aprile)
    con la partecipazione di Elena Ravazzolo. Padovana, classe 1973, durante gli anni degli studi in Scienze dell’educazione ha esplorato le potenzialità del mondo rurale realizzando percorsi di educazione ambientale attraverso la fattoria didattica. Si occupa di progettazione e realizzazione di centri estivi in vari comuni nella provincia di Padova. Uno spazio importante del suo lavoro è dedicato ai ragazzi con difficoltà di apprendimento e di comportamento attraverso percorsi pedagogici di educazione allo studio che coinvolgono i genitori mediante consulenze pedagogiche specifiche. Con un approccio pedagogico centrato sull’unicità dell’essere umano, propone percorsi di aiuto alla genitorialità che realizza in collaborazione con le scuole e le istituzioni locali. È presidente dell’associazione Sphera pedagogica che promuove progetti che riguardano l’educazione allo studio, la genitorialità, e centri estivi che vengono realizzati nella sede dell’associazione, nelle scuole e in una fattoria didattica nei pressi di Padova. È membro del consiglio direttivo nazionale dell’APP (Associazione Professioni Pedagogiche). Ha scritto per la rivista scientifica «Quale educazione» e, attualmente, scrive per UPPA.


  • “Vengo anch’io! Sì anzi no! La coerenza educativa attorno al bambino” (10 maggio)
    con la partecipazione di Marcella De Pra, consulente educativo e familiare, mediatrice professionale e didatta certificato AICQ. Dal 2018 opera come libera professionista e precedentemente ha esercitato sia nel privato che nel pubblico nell’area della famiglia e minori avviando nel territorio diverse esperienze pilota per la Regione Veneto di cui è stata consulente dal 1998 al 2015. Dal 1997 è Consulente Tecnico d’Ufficio del Tribunale di Belluno nelle cause di separazione e divorzio. Nel 1998 ha fondato e coordinato Spazio Incontro, servizio pubblico dell’Ulss Dolomiti specializzato nella consulenza e nel sostegno alla genitorialità. Svolge attività come conduttore dei gruppi operativi per genitori e di gruppi di parola per figli di genitori separati. Autrice di articoli sui temi della famiglia ha curato, per la meridiana, il libro “Nascere e crescere. Il mestiere di genitore”.


  • “Ma i bambini sono smart? Tecnologia e infanzia fra opportunità e rischio” (27 maggio)
    con la partecipazione di Gregorio Ceccone, esperto di media education e comunicazione digitale, educatore, formatore counsellor.


  • “Attenti al lupo: il dilemma fra il bisogno di libertà del bambino e il senso di sicurezza del genitore” (7 giugno)
    con la partecipazione di Rossella Trombacco, maestra, pedagogista, tra le fondatrici di Fondazione Montessori Italia.


  • “Non sei più mio amico! Conflitti fra bambini, che fanno i genitori?” (21 giugno)
    con la partecipazione di Rita Vittori, ex docente di scuola primaria e socia del Centro Studi Sereno Regis


Info e iscrizioni agli incontri
+39 3483466294 – [email protected]

Info Storie cucite a mano
percorsiconibambini.it/storiecuciteamano
[email protected] +39 3342188797

I commenti sono chiusi.