Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Reading | Nicola and Bart. A 100 anni dal processo di Sacco e Vanzetti

sabato 25 Settembre | ore 17.00

Ingresso libero con prenotazione

Sabato 25 settembre 2021 alle ore 17 – presso la Sala Gabriella Poli del Centro Studi Sereno Regis – si terrà un incontro dal titolo: Nicola and Bart. A 100 anni dal processo di Sacco e Vanzetti.

In occasione del centenario del processo di Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti un incontro di letture e immagini che ripercorre le principali tappe della vicenda dei due anarchici italiani, condannati alla pena capitale negli Stati Uniti e morti sulla sedia elettrica il 23 agosto del 1927, al termine di un caso politico-giudiziario che fece epoca.

Le letture saranno interpretate da alcuni componenti del gruppo di lettura Leggistorie (Walter Cassani, Mario Gallo, Marco Labbate, Roberta La Monica, Sabrina Verderone).


Ingresso libero con prenotazione obbligatoria compilando il seguente form online: https://forms.gle/hSVp9Q6NSWt6SBWXA a partire da lunedì 6 settembre 2021


Per informazioni. Tel.: 011532824, mail: [email protected]


Il reading viene trasmesso anche in diretta streaming dal canale Youtube del Centro Studi Sereno Regis

 


Il 5 maggio del 1920 Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, due italiani di idee anarchiche, vengono arrestati con l’accusa di essere gli autori di una rapina compiuta 20 giorni prima nei dintorni di Boston e conclusasi con la morte di due persone.

Il processo che seguirà terminerà nel luglio dell’anno seguente con un verdetto di colpevolezza e la conseguente condanna a morte. Molti sono però i dubbi, riguardano innanzitutto una controversia perizia balistica relativa alla pistola posseduta da Sacco e la labilità dei testimoni che asseriscono di averli riconosciuti il giorno della rapina, a fronte di molte testimonianze circostanziate a loro favore, trascurate e anche messe in ridicolo se provenienti, come nella maggior parte dei casi, da altri italiani.

Nell’aula giudiziaria sembra infatti affacciarsi un sentimento di rivalsa teso a condannare a priori i due imputati, innanzitutto in ragione delle loro idee politiche radicali, ma anche per l’appartenenza etnica. Negli Stati Uniti del primo dopoguerra, funestati da un aumento della criminalità ordinaria, prende corpo e si diffonde la cosiddetta Red Scare, la paura di una rivoluzione anarchica e comunista, posizioni spesso considerate alla stregua di un indistinto nucleo di ribellione contro l’ordine costituito. È in questo clima che trova origine e si svolge la vicenda di Sacco e Vanzetti.

La risonanza del caso, anche in ragione della sua valenza simbolica, con il passare del tempo crebbe sino a dare vita a un vero e proprio affaire politico-giudiziario internazionale, paragonabile forse solo alla vicenda del capitano Dreyfus nella Francia di fine Ottocento.

Nonostante molti dubbi sulle modalità processuali abbiano cominciato a farsi strada in una porzione dell’opinione pubblica americana e nella stampa (persino in quella più conservatrice), e nonostante il moltiplicarsi di manifestazioni di protesta in varie parti del mondo e di appelli in favore della loro liberazione, le mozioni per l’apertura di un nuovo processo non verranno accolte e il 23 agosto 1927 i due anarchici saliranno sulla sedia elettrica.

Passati cinquant’anni esatti il governatore del Massachusetts, Michael Dukakis, firmerà un proclama nel quale viene riconosciuto il clima di pregiudizio e sospetto razziale che caratterizzò quell’epoca e quel processo, e in cui si auspica che «ogni stigma e onta vengano per sempre cancellate dai nomi di Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, dai nomi delle loro famiglie e discendenti».




Sacco e Vanzetti sono diventati quasi un mito pop del Novecento: cantati da Joan Baez e Woody Guthrie, raccontati in moltissimi libri, ricordati in film e documentari, paradigma delle battaglie contro la pena di morte e l’ingiustizia delle istituzioni statali. In occasione del centesimo anniversario del loro processo, il Centro Studi Sereno Regis organizza un reading con l’obiettivo di ripercorrere i tratti salienti di questa storia e alcuni aspetti del contesto politico e sociale nella quale si è svolta. Un itinerario di letture che, accanto alla voce in prima persona dei due anarchici, ci permetterà di ascoltare alcune testimonianze di chi, a partire da alcuni noti scrittori e pensatori (fra gli altri John Dos Passos, Upton Sinclair, Walter Benjamin…), all’epoca si trovò coinvolto in questo caso, insieme ad altri documenti utili a inquadrare l’intera vicenda e il suo significato storico.



Dettagli

Data:
sabato 25 Settembre
Ora:
17.00
Prezzo:
Ingresso libero con prenotazione
Categoria Evento:
Tag Evento:
, , , ,

Organizzatore

Centro Studi Sereno Regis
Telefono:
+39011532824
Email:
info@serenoregis.org
Sito web:
serenoregis.org

Luogo

sala Poli e diretta streaming
va Garibaldi, 13
Torino, 10122 Italia
+ Google Maps
Telefono:
+39 011532824
Sito web:
serenoregis.org