Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

La Società della Cura. Fuori dall’economia del profitto.

sabato 21 Novembre

Nessun* si salva da sol*! Nessun* può essere lasciat* indietro!

Non è andato tutto bene. Non possiamo ritrovarci sempre in emergenza. Le crisi sanitaria, economica, ambientale e climatica vanno arontate assieme, con un piano equo e unitario, bloccando le derive regionaliste. L’emergenza non può comportare discriminazioni tra i diritti delle persone, tra chi ha accesso a cure e reddito e chi ne è escluso. Così si fanno più profonde le diseguaglianze sociali, culturali e di genere, si frantuma la società in corporazioni, si raorza la gerarchia fra vite degne e vite da scarto.

COSA CHIEDIAMO. Provvedimenti immediati:

  • Reddito per tutt* e aiuti adeguati fino alla fine dell’emergenza sanitaria
  • Vigilanza costante sul rispetto delle misure di prevenzione, salute e sicurezza in tutti i luoghi di lavoro
  • Investimenti e assunzioni per garantire sanità e istruzione pubbliche, infrastrutture sociali, accoglienza, casa, trasporti
  • Un piano di prevenzione primaria a tutela di salute, vita, beni comuni e territorio

COME OTTENERLO. Le risorse ci sono e vanno recuperate con:

  • Tassa straordinaria su tutti gli alti redditi, patrimoni e rendite
  • Riduzione drastica delle spese militari
  • Abrogazione dei sussidi ambientalmente dannosi, tassare emissioni di gas climalteranti e plastica monouso
  • Blocco delle opere – grandi e piccole – dannose per l’ambiente, il clima e la salute
  • Utilizzo fondi di Cassa Depositi e Prestiti per gli investimenti pubblici sui servizi

Da subito, con il coinvolgimento attivo di tutt*, occorre avviare un piano di radicale conversione ecologica, sociale, economica e culturale della società le lotte, il mutualismo, la solidarietà e la Costituzione indicano la strada.

Su questi temi, obiettivi e proposte chiamiamo tutte le persone, i comitati, le reti associative e di movimento, le esperienze autogestite, le realtà studentesche, sociali e sindacali a dar vita in tutte le piazze del Paese (nel pieno rispetto delle norme anti-Covid) a una grande giornata di

MOBILITAZIONE NAZIONALE, sabato 21 novembre 2020

A Torino nell’ambito della mobilitazione nazionale per USCIRE DALL’ECONOMIA DEL PROFITTO, COSTRUIRE LA SOCIETA’ DELLA CURA, Sabato 21 novembre 2020:

*ore 11 – 13 Presidio in Piazza Castello fronte palazzo Regione. Il presidio avverrà tenendo conto di tutte le precauzioni (mascherine e distanza).

*ore 17 – 19 Assemblea on line per discutere e confrontarci sul manifesto.

Vogliamo una società che metta al centro la vita e la sua dignità, che sappia di essere interdipendente con la natura, che costruisca sul valore d’uso le sue produzioni, sul mutualismo i suoi scambi, sull’uguaglianza le sue relazioni, sulla partecipazione le sue decisioni.

1. Conversione ecologica della società
2. Lavoro, reddito e welfare nella società della cura
3. Riappropriazione sociale dei beni comuni e dei servizi pubblici
4. Centralità dei territori e della democrazia di prossimità
5. Pace, cooperazione, accoglienza e solidarietà
6. Scienza e tecnologia al servizio della vita e non della guerra
7. Finanza al servizio della vita e dei diritti


Adesioni e info: [email protected]
Aderisci al Manifesto “Per la società della cura”: http://societadellacura.blogspot.com


Sempre sul tema della salute, assieme a Medicina Democratica, Epidemiologia & Prevenzione, Sbilanciamoci, Attac, Campagna Dico 32 (all’interno della Rete Europea contro la privatizzazione e la commercializzazione della salute) e molte altre associazioni promuoviamo una serie di incontri e mobilitazioni dedicati alla difesa del Servizio Sanitario Nazionale universalistico, pubblico e gratuito, ai problemi per la cura degli anziani e dei disabili, e a quanto la pandemia sta svelando in termini di ineguaglianze anche nel diritto alla salute e alla cura e di impreparazione strutturale soprattutto nelle attività di prevenzione e protezione dei cittadini dalle malattie degenerative e trasmissibili.

 

Un primo incontro, lunedì 16 novembre alle h: 18.00 è dedicato su scala nazionale al tema della “Privatizzazione irresponsabile (del Servizio Sanitario)

Altri 4 incontri/Webinar, da giovedì 12 novembre a sabato 21 novembre, di livello internazionale, in 4 lingue (inglese, francese, italiano, olandese) vedranno la partecipazione come Relatori di operatori sanitari attivisti, attenti principalmente ai problemi di cura cronica delle persone anziane e disabili, di interesse per i Comitati dei familiari delle persone ricoverate nelle RSA, degli Operatori sanitari (Infermieri, Medici, Sindacati e Movimenti in difesa della salute) e per i Cittadini tutti.

Nelle prime 3 sessioni, accademici, attivisti e lavoratori in prima linea discuteranno gli impatti della attuale tendenza di privatizzazione dei servizi sanitari sulla politica, le condizioni di lavoro nelle Residenze Sanitarie Assistenziali e la vita degli anziani che vivono in questi centri. La sessione finale sarà dedicata all’approfondimento di questi temi attraverso discussioni di gruppo.

Controllate l’orario e il vostro fuso orario: Le sessioni si svolgeranno la mattina (11h30 o 12h30) in Canada e la sera (17h30 o 18h30) in Europa.

Traduzione simultanea disponibile per: Inglese, francese, italiano e olandese

Registrazione obbligatoria prima dell’evento ai siti indicati di seguito


Scarica il programma completo

Questo gruppo di Webinar è stato organizzato con il supporto di Solidaris (BE), CNE (BE), ACV (BE), BBTK (BE), CM e CUPE (Canada).vLa partecipazione ai seminari è gratuita e si richiede di diffondere questo invito il più possibile.

Dettagli

Data:
sabato 21 Novembre
Categorie Evento:
,
Tag Evento:
, ,
Sito web:
https://www.facebook.com/events/1551004288417961

Organizzatore

La Società della Cura
Email:
societadellacura@gmail.com
Sito web:
https://societadellacura.blogspot.com