Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

#COP26 Giornata Globale Azione DISARMO E AMBIENTE

sabato 30 Ottobre | ore 11.00 - 12.00

Accesso libero

Aderendo alla Giornata Globale d’Azione promossa da IFOR @InternationalFellowshipofReconciliation, proprio alla fine della Settimana Internazionale per il Disarmo, nel giorno del G20 ospitato a Roma e prima dell’inizio della COP26, è importante attivarsi per la pace e l’ambiente, denunciando che anche l’industria militare, le armi, le guerre… stanno distruggendo la Terra.

Saremo presenti in modo nonviolento con cartelli e un nuovo striscione e formeremo un cerchio del silenzio per un’ora nel cuore della città, proprio accanto al palazzo del governo e alla sede del comune e della regione.
Ci rivolgiamo infatti innanzitutto ai rappresentanti istituzionali, al governo italiano (perchè ad esempio ratifichi il Trattato ONU per la messa la bando delle armi nucleari!) e a tutti i concittadini della nostra città e di tutto il mondo per proteggere il pianeta e porre fine alla guerra che produce anche disastri ambientali, oltre che umanitari.

Vieni anche tu! Se vuoi puoi preparare un cartello a tema e portarlo in piazza sabato prossimo!

Il cambiamento climatico è collegato alle questioni della Pace, in particolare questo è evidente nel campo dei conflitti armati.
La guerra ha un impatto diretto sul terreno, causando anche distruzione sulla terra, contaminazione, inquinamento e riducendo o distruggendo le coltivazioni, gli allevamenti e le fonti di acqua sana.

La produzione di armi richiede spesso il recupero di risorse spesso sfruttate e comporta spesso prodotti di scarto e inquinamento. Lo stesso uso delle armi ha conseguenze negative per l’ambiente. Uno degli esempi più eclatanti è quello delle armi nucleari, la cui produzione, sperimentazione, stoccaggio e utilizzo rappresentano un pericolo costante per l’umanità e l’intero pianeta, fino a conseguenze devastanti e irreparabili.

La militarizzazione del territorio e le azioni dei gruppi armati causano anche la devastazione dell’ambiente in cui vivono le persone, portando a condizioni di vita insopportabili e dannose. Inoltre, molti conflitti violenti sono generati per ottenere il controllo delle risorse, spesso in paesi ricchi di risorse, di solito nel sud del mondo.

L’investimento negli armamenti e nell’esercito è immorale sia perché è un investimento nella distruzione di esseri viventi e del territorio, sia perché sposta le risorse necessarie per proteggere e salvaguardare l’ambiente e la vita sul pianeta. Ci sono molti investimenti urgenti per prevenire le catastrofi e per riparare i danni già causati, e finché si penserà che la sicurezza sia data dal settore militare, le catastrofi continueranno.

La sicurezza degli individui e del pianeta che ci ospita è determinata dalla “cura della nostra casa comune”, dal rispetto dell’ambiente e delle risorse, e dal loro utilizzo parsimonioso e non egoistico o nell’interesse di pochi.
La Nonviolenza evidenzia la necessità e l’utilità di scelte alternative a quelle di una Cultura della Violenza, scelte che impegnano tutti gli attori sociali, scelte volte a preservare tutte le forme di vita e a riparare le forme di ingiustizia e disuguaglianza tra gli abitanti della Terra.

Dettagli

Data:
sabato 30 Ottobre
Ora:
11.00 - 12.00
Prezzo:
Accesso libero
Categorie Evento:
,
Tag Evento:
, , , ,
Sito web:
https://www.facebook.com/events/s/cop26-giornata-globale-azione-/903045443969466/

Organizzatore

MIR-MN
Email:
mir-mn@serenoregis.org

Luogo

Piazza Castello
fronte via Garibaldi
Torino,
+ Google Maps