Caricamento Eventi

« Tutti gli eventi

Convegno | Preferirei di no.

venerdì 7 Ottobre - sabato 8 Ottobre


Storia, voci e prospettive dell’obiezione di coscienza al servizio militare tra l’Italia e Torino a cinquant’anni dalla legge 772.

Il convegno è articolato in tre sezioni: la prima è dedicata all’obiezione di coscienza oggi, le altre due hanno un taglio storiografico. Una si volge alla storia dell’obiezione di coscienza in Italia, la seconda alla storia dell’obiezione di coscienza a Torino

PROGRAMMA

Venerdì 7 ottobre 2022

L’obiezione di coscienza oggi

Coordina Angela Dogliotti, vicepresidente del Centro Studi Sereno Regis

ore 17.00

Saluti

Enzo Ferrara, presidente del Centro Studi Sereno Regis,

Marco Mascia, Università degli Studi di Padova e Rete Università per la Pace (RuniPace)

ore 17.30

Introduzione di Giuliano Pontara, Università degli Studi di Stoccolma

Obiezione di coscienza e disobbedienza civile in una società democratica

ore 18.00

Tavola rotonda

Attualità dell’obiezione di coscienza e della disobbedienza civile oggi

Mao Valpiana, presidente del Movimento Nonviolento: Né un uomo, né un soldo: un’altra difesa è possibile

Paolo Candelari, socio del Centro Studi Sereno Regis: Dalla campagna di obiezione di coscienza alle spese militari alla difesa non armata e nonviolenta

Sam Biesemans, vicepresidente Bureau Européen de l’Objection de Conscience (BEOC): L’obiezione di coscienza al servizio militare oggi in Europa

ore 19.00

Relazione

Alessandra Algostino, Università degli Studi di Torino: Obiezione di coscienza e disobbedienza civile alla luce della Costituzione italiana


Sabato 8 ottobre, mattina

L’obiezione di coscienza in Italia

Coordinano Pietro Polito e Marco Labbate

ore 9.30-12.30

Sessione storiografica

Nicola Labanca, Università degli Studi di Siena: Le dimensioni dell’obiezione di coscienza al servizio militare

Bruna Bocchini, Università degli Studi di Firenze: Obiezione di coscienza e cristianesimo negli anni Sessanta

Amoreno Martellini, Università degli Studi di Urbino: Dalla nonviolenza capitiniana all’antimilitarismo. I linguaggi dell’obiezione di coscienza

Break

Claudio Vercelli, Università Cattolica di Milano: L’esercito e la sua contestazione in Italia

Pierpaolo Rivello, Università degli Studi di Torino, La giustizia militare nell’Italia repubblicana

ore 12.30

Conversazione con:

Daniele Lugli, presidente emerito del Movimento Nonviolento, ed Enzo Bellettato, obiettore, presenti alla fondazione del Movimento Nonviolento per la pace: Una vita verso la nonviolenza


Sabato 8 ottobre pomeriggio

L’obiezione di coscienza a Torino

Coordina Massimiliano Fortuna, bibliotecario del Centro Studi Sereno Regis

ore 15.00-16.00

Sessione storiografica

Marco Labbate, Università degli Studi di Urbino: La lotta per il riconoscimento dell’obiezione di coscienza a Torino

Marco Scavino, Università degli Studi di Torino: Sinistra extraparlamentare e antimilitarismo a Torino tra anni Sessanta e Settanta

ore 16.00-16.30

Sessione archivistica

Alessio Bottai, archivista del Centro studi Piero Gobetti: Il fondo Umberto Calosso. Le carte sull’obiezione di coscienza

Andrea Maori, archivista di Radio Radicale e del Movimento Nonviolento, Attenta vigilanza. Nonviolenti, antimilitaristi, lotte per l’obiezione di coscienza nelle carte del Ministero dell’Interno

Break

ore 17.00-18.00

Comunicazioni: personaggi, movimenti, memorie

  • Sergio Albesano, giornalista e scrittore: Bruno Segre: l’avvocato degli obiettori
  • Piercarlo Racca, co-fondatore del Centro Studi Sereno Regis: Il Corpo europeo della pace
  • Giuseppe Marasso, socio del Centro Studi Sereno Regis: Domenico Sereno Regis. Chi era costui?
  • Pietro Polito, direttore del Centro studi Piero Gobetti: L’esperienza di «Nuova Difesa. Mensile per gli obiettori in servizio civile» (Torino – 1980-1982)

18.00

Conclusione

Valentina Pazé, Università degli Studi di Torino, dialoga con Luigi Ferrajoli, Università degli Studi Roma Tre: Obiezione di coscienza e diritti fondamentali


Il convegno è organizzato dal Centro Studi Sereno Regis in collaborazione con il Movimento Nonviolento, il Movimento Internazionale della Riconciliazione e il Tavolo Enti Servizio Civile del Piemonte (TESC); con il patrocinio del Centro Interateneo di Studi per la Pace (CISP) e della Rete Università per la Pace (RUniPace)

Il convegno rientra all’interno del progetto Signornò! Torino, città protagonista della storia dell’obiezione di coscienza in Italia, in occasione del 50° anniversario della Legge Marcora n. 772 del 15 dicembre 1972 (1972 – 2022), realizzato con il contributo della Compagnia di San Paolo e della Fondazione CRT

Dettagli

Inizio:
venerdì 7 Ottobre
Fine:
sabato 8 Ottobre
Categoria Evento:
Tag Evento:

Organizzatore

Centro Studi Sereno Regis
Telefono:
+39011532824
Email:
info@serenoregis.org
Visualizza il sito dell'Organizzatore

Luogo

sala Poli
via Giuseppe Garibaldi, 13
Torino, Torino 10122 Italia
+ Google Maps
Telefono:
+39 011532824
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Dettagli

Inizio:
venerdì 7 Ottobre
Fine:
sabato 8 Ottobre
Categoria Evento:
Tag Evento:

Organizzatore

Centro Studi Sereno Regis
Telefono:
+39011532824
Email:
info@serenoregis.org
Visualizza il sito dell'Organizzatore

Luogo

sala Poli
via Giuseppe Garibaldi, 13
Torino, Torino 10122 Italia
+ Google Maps
Telefono:
+39 011532824