Giovanni Pioli. Riformatore religioso, mazziniano, antifascista, nonviolento

redazione

Umberto Mugnaini, Giovanni Pioli. Riformatore religioso, mazziniano, antifascista, nonviolento, Felici, Pisa 2023, pp. 192, € 18

Dagli articoli e dai pamphlet qui pubblicati possiamo ricavare un’idea della personalità di Giovanni Pioli. Spicca in maniera forte ed evidente il suo pensiero sulla pace e sull’inutilità della guerra.

In questo libro possiamo dunque trovare, presentato nelle sue linee generali, il percorso intellettuale di Pioli, nome poco conosciuto al vasto pubblico ma che si distingue per una esemplare coscienza politica e morale e può ritenersi uno dei più significativi esponenti del pensiero pacifista nell’Italia del Novecento.

Profondamente impregnato degli ideali mazziniani, Pioli li ritrovò ancora vivi nei circoli politici di Londra, dove si era recato per trovare rifugio dalle persecuzioni contro il modernismo.

Fu il primo segretario italiano della War Resisters’ International e seguì anche da vicino il gruppo dei Quaccheri italiani, partecipando, insieme agli amici Edmondo Marcucci e Aldo Capitini, ai loro congressi annuali e corrispondendo con i vari segretari italiani ed europei.


Dal nostro archivio digitale due documenti relativi a Giovanni Pioli

La foto riporta la delegazione italiana che ha preso parte al convegno del Consiglio internazionale della Wri tenutosi a Torino dal 28 al 31 luglio 1950. A partire dalla sinistra di chi guarda si riconoscono: Guido Ceronetti, Giovanni Pioli, Giovanna Caleffi Berneri, Umberto Calosso, Italo Garinei, Edmondo Marcucci e Bruno Segre.


Giovanni Pioli

Il testo dattiloscritto di Hedi Vaccaro ricorda Giovanni Pioli, ex sacerdote modernista, uno dei più attivi nonviolenti italiani, morto nel maggio del 1969 a 92 anni.


 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.