Solidarietà a Emilio Scalzo

Solidarietà a Emilio Scalzo, militante NoTav

Adam Federman, Enzo Ferrara

Il Centro Studi Sereno Regis esprime solidarietà a Emilio Scalzo, militante No Tav – arrestato con mandato di cattura internazionale, nonostante l’assenza di sentenze emesse nei suoi confronti.

Conosciamo Emilio Scalzo come uomo libero e generoso di cui sono noti lo spirito combattivo, la capacità di pensiero solidale e l’incapacità di non reagire a ingiustizie commesse contro i più deboli.

Dopo le vicende che negli scorsi mesi hanno interessato altre e altri militanti riconosciamo un accanimento giudiziario da parte dello stato italiano contro il movimento nonviolento valsusino.

Auspichiamo una rapida soluzione della vicenda, che permetta a Emilio di attendere il verdetto per i reati di cui è accusato fuori dal carcere.

Auspichiamo anche maggiore coerenza fra pensiero e azione da parte delle autorità e del mondo dell’informazione italiani e una capacità di sguardo più profonda nel distinguere fra vittime e carnefici sui luoghi di frontiera, dov’è facile che i modi usualmente duri delle forze dell’ordine colpiscano persone fragili come donne e bambini in fuga dalla guerra, con il rischio di indurre in loro choc psicogeni o di farli perdere sui sentieri di montagna mettendo a rischio la loro incolumità.

Torino 18 settembre 2021

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.