La felicità araba. Storia della mia famiglia e della rivoluzione siriana

Recensione di Cinzia Picchioni


Shady Hamadi, La felicità araba*. Storia della mia famiglia e della rivoluzione siriana, add editore, Torino 20162, pp. 256, € 7,90

La felicità araba. Storia della mia famiglia

Il sottotitolo ci fa subito capire che – nonostante il titolo – non si tratta di un libro di fiabe: Storia della mia famiglia e della rivoluzione siriana.

Altre cose che scopriamo dalla copertina è l’invito di Dario Fo, che con una frase ci fa riflettere sul contenuto del libro per «diventare coscienti di ciò che accade in questo piccolo grande mondo».

Il piccolo grande mondo è quello su cui poggiamo i piedi, quello di cui siamo ospiti o meglio «cittadini del mondo», come scrive ancora Dario Fo nella bella Introduzione, 5 pagine di intelligenza che terminano con queste parole: «Mancano poche righe alla fine del mio pensiero e a questo punto avete due sole possibilità: diventare cittadini del mondo […] e decidere di capire cosa c’è realmente dietro ai fatti, oppure chiudere il libro, andare a casa e fissare lo sguardo nel vostro piatto e nel vostro giardino. Cari amici, scegliete con saggezza», pp. 18-19.

Degna di nota è anche la fine di tutto il libro, nelle parole dell’autore: «Don Milani insegnò ai suoi alunni due parole in inglese “I care”, io mi interesso, interessiamoci tutti. Grazie del vostro prezioso ascolto e auspico che queste parole vengano raccolte e possano servire affinché la mia patria, l’Italia, tramite voi venga in aiuto della mia seconda patria, la Siria», p. 252.

Queste belle parole provengono dall’Audizione che l’autore tenne il 21 dicembre 2011, alla Terza commissione affari esteri del parlamento italiano. Il testo integrale è a p. 246.

Tra questi due bei «finali» c’è il libro-racconto in cui si trovano: interviste alle persone; cronaca storica; testimonianze famigliari e ricordi dell’autore; attrici attiviste; racconti di torture e interrogatori; tassisti generosi (e altri meno); la nascita dell’Esl (Esercito Siriano Libero) e le parole dei suoi combattenti; altre sigle, altre organizzazioni e le loro azioni… un libro di storia della Siria per scuole (e non solo scuole) occidentali…

* Nel corso del testo si trova il riferimento a un altro libro, che «spiega» il titolo di questo. Si tratta di Samir Kassir, L’infelicità araba, Einaudi, Torino 2006


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.