Siamo nel 2020, l’anno del coronavirus. Che cosa vorresti fare?

Autrice
Marilyn Langlois


2020 anno coronavirus fare
Photo by Kevin Grieve on Unsplash

L’anno 2020 volge al termine, memorabile per i suoi incessanti riflettori sul coronavirus.  Riflettendo sugli ultimi 12 mesi, immaginate cosa potreste fare se foste in una posizione di grande potere e influenza. Gli scenari offerti sono due, i quali hanno diversi obiettivi di fondo. Lo Scenario Global PowerElite, orientato a proteggere i diritti dei super-ricchi per continuare ad accumulare sempre più ricchezze. L’altro è lo Scenario One Earth Family, volto a garantire che ogni essere umano possa vivere in dignità e armonia con la terra.  Inizierò io questo esercizio; poi toccherà a te.

Scenario Global PowerElite

La Global Power [i] descritta da Peter Phillips include molte delle persone più ricche e ben connesse al mondo, nell’alta finanza, nelle mega-aziende, nelle tecnologie di informazione, nelle agenzie di intelligence, nelle pubbliche relazioni, nei media, nel mondo accademico e nella politica. n altre parole, lo 0,01%.  Alcuni sono famosi, la maggior parte no, ma insieme esercitano un’enorme influenza sulla nostra vita quotidiana, spesso senza la nostra consapevolezza. Il loro obiettivo primario (la crescita senza fine dei mercati dei capitali per accumulare sempre più ricchezza, potere e controllo) è estraneo a me, quindi è abbastanza difficile immaginare cosa farei se fossi uno di loro, ma qui cerco di fare il mio miglior tentativo:

L’emergenza COVID-19 sta trasformando il 2020 in un anno cruciale per portare avanti la nostra agenda. Finché noi formuliamo e gestiamo attentamente la narrazione che lo circonda, questo umile virus può essere utilizzato per generare investimenti significativi, immediati e a lungo termine, e opportunità di profitto per quelli che hanno a disposizione un capitale in eccesso.

Si tratta di paura

La paura è il carburante che guida il motore della pandemia. Ed è essenziale una messaggistica tempestiva e costante per generare e mantenere un allarme diffuso.  La gente deve essere indotta a credere che il ceppo del coronavirus sia completamente nuovo, pericoloso, altamente contagioso, letale e che non ci siano trattamenti medici già noti. Inoltre bisogna convincere anche coloro che non sono malati che potrebbero essere potenziali portatori asintomatici della malattia.

La forza delle nostre PR viene messa a dura prova, mobilitando contatti mediatici a livello globale e piantando storie orribili, supportate dai nostri amici del mondo accademico e della sanità pubblica.   Ai portavoce dell’OMS e del CDC vengono dati punti di discussione, mentre vengono pubblicate previsioni terrificanti e di proporzioni apocalittiche. Allertiamo tutti i membri dell’Epidemic Intelligence Service e i loro ex alunni ricordando il loro ruolo fondamentale nel mitigare questo terribile flagello.  Facciamo tacere e demonizziamo qualsiasi scienziato o professionista medico che potrebbe produrre prove per suggerire il contrario.

Una volta che il livello di paura è sufficientemente interiorizzato dalla maggior parte della popolazione mondiale, le emozioni sono profondamente radicate e la capacità di pensiero critico soppressa, le persone crederanno a tutto ciò che diciamo, e il resto del piano proseguirà inesorabilmente.

La gente si fida dei test

Il test per il COVID-19 rappresenta il perno da cui dipende l’introduzione di misure pandemiche. Nonostante i suoi difetti e limitazioni, le persone si fidano del test perché credono che risponda a quella domanda di vita o morte, “sono infetto?”.

Il bello di questo test è che i dati possono essere manipolati semplicemente aumentando il numero di cicli di PCR a livelli che producono un maggior numero di falsi positivi.  Dal momento che la maggior parte dei test sono negativi, aumentiamo massicciamente la quantità di test nel tempo per produrre un aumento dei positivi. Il test può essere utilizzato per aumentare le statistiche di mortalità, offuscando il confine tra coloro che muoiono “di” COVID-19 e coloro che muoiono “con” esso, cioè, di altre cause, ma che risultano positivi.  Per adempiere alla profezia della “seconda ondata”, i modesti aumenti stagionali in autunno e in inverno possono essere drasticamente distorti. I resoconti dei media sono periodicamente punteggiati di “aumento”, “picco”, “esplosione” dei casi.

Impatto finanziario: L’impennata della domanda dei test frequenti favorirà gli investimenti in numerose aziende che commercializzano una vasta gamma di strumenti per i test, tra cui PCR, antigene, anticorpi, e presto la versione facile e veloce a casa che le persone possono utilizzare su base giornaliera.

La gente accetta un lockdown senza precedenti.

I blocchi sono lo strumento di forza contundente per chiarire che la vita sta cambiando per sempre.  Una volta che la maggior parte delle persone credono che qualsiasi contatto stretto con un’altra persona potrebbe avere conseguenze mortali, accettano direttive diverse per isolarsi per periodi di tempo sempre più lunghi.  La libertà di riunione e i controlli legislativi sul potere esecutivo autoritario sono volentieri accantonati con appena un briciolo di protesta. Per placare i prigionieri nelle loro case (non importa se quelli con case miserabili o senza casa), i nostri messaggi infondono un senso di scopo e solidarietà: “Appiattire la curva” diventa un mantrae il”Social distancing” uno stile di vita.

Impatto finanziario: infinite opportunità di investimento per soddisfare la crescente domanda di software e hardware per videoconferenze per una serie di attività commerciali, governative e sociali.  L’aumento dell’automazione, della robotica e della dipendenza dall’intelligenza artificiale spinge alle stelle i valori dei principali rivenditori on-line, grossisti e servizi di consegna.  Ci assicuriamo che grandi aziende e banche ricevano una grossa fetta dei fondi di soccorso che il governo stanzia.  Mentre i fallimenti e le perdite fiscali proliferano, spendiamo il nostro capitale in eccesso per fare shopping, riscuotendo piccole imprese fallite e beni pubblici (scuole, parchi, trasporti pubblici, servizio postale, polizia, fuoco) a prezzi bassissimi. Abbiamo un vantaggio nel trarre profitto dal grande reset della quarta rivoluzione industriale, facilitando il controllo elettronico di intere popolazioni.

Le persone si mascherano volentieri

La copertura del viso serve come un utile indicatore per misurare la conformità generale con il nostro regime basato sulla paura.  Mentre in un primo momento potrebbe essere imbarazzante, la gente accetta rapidamente le mascherine quando vengono raccomandate da celebrità e i portavoce della salute pubblica. Non importa se vengono indossate in modo improprio o costantemente toccate o regolate. Le mascherine danno alle persone che si sentono impotenti di fronte al virus qualcosa di visibile e tangibile da fare.  I requisiti della mascherina fanno sembrare i capi politici decisi e risoluti.   Chi evita la mascherina viene denunciato come egoista.

I nostri team di PR possono impegnarsi a mettere da parte e sfatare il grande corpo di ricerca che dimostra che le mascherine al di fuori di un ambiente clinico non sono efficaci per prevenire la trasmissione di virus respiratori.  Il promemoria costante di “Non abbassare la guardia” eviterà il fatto di sentirsi sottomessi.

Impatto finanziario: Le opportunità di investimento nel marketing di massa su grado medico, stoffa e altri tipi di mascherine (con infinite opzioni per stili, modelli, decorazioni, loghi della squadra sportiva, immagini a misura di bambino, ecc) sono solo la punta dell’iceberg. La domanda è alle stelle per un’intera gamma di dispositivi di protezione individuale, in casa e per i luoghi di lavoro, tra cui schermi per il viso, copricapo, abbigliamento esterno, stivaletti, guanti, disinfettante per le mani, divisori in plexiglass, strumenti e prodotti per la disinfezione, attrezzature per transazioni aziendali senza contatto e altro ancora. Il mascheramento universale prolungato aumenta il valore del tempo passato sullo schermo per gli inserzionisti, poiché le persone dipendono interamente dai loro dispositivi per vedere sorrisi umani e altre espressioni facciali. 

La gente richiede il vaccino

Il vaccino per il COVID-19 rappresenta il “Deus ex Machina” che permette a questo dramma di essere finalmente domato, fino a quando il prossimo virus mortale entrerà in scena.   Fin dall’inizio, un vaccino universale deve essere visto come l’ultima e unica soluzione alla pestilenza dilagante.  Medici fastidiosi che osano far conoscere le loro esperienze positive con efficaci, sicuri e poco costosi trattamenti ambulatoriali contro il COVID-19 devono essere diffamati a tutti i costi, e il loro lavoro censurato se necessario. Lo sviluppo del vaccino sarà accelerato sotto la forma di “Operation Warp Speed”.  Esageriamo l’efficacia del vaccino e riduciamo gli effetti collaterali dopo studi a breve termine.  Nel caso in cui eventi avversi si presenteranno in futuro, non saranno un nostro problema.  Le persone esitanti nei riguardi del vaccino verranno etichettate come “anti-vaxxers”.

Impatto finanziario: Gli investimenti e il potenziale profitto per espandere nel mondo il mercato dei vaccini per soggetti di tutte le età sono impressionanti. Oltre ai vaccini iniziali per il COVID-19, in futuro ci saranno iniezioni di booster e nuovi vaccini per nuovi virus. Permetteremo una minima progettazione di nuovi farmaci terapeutici. I trattamenti potranno essere commercializzati solo ai sottogruppi di popolazioni malate. Il mercato dei vaccini si estenderà all’intera razza umana. E una volta comprati abbastanza politici da superare le fastidiose barriere di sovranità sul corpo di ogni umano, ci saranno da fare pentole di denaro nei sistemi di controllo per i luoghi di sport e intrattenimento, aeroporti e luoghi di lavoro.

I bambini sono il futuro

I bambini sono il prototipo delle merci umane del nostro nuovo ordine mondiale basato sulla blockchain-driven. Quanto prima gli schermi e i dispositivi elettronici saranno la fonte primaria di istruzione, vita sociale e culturale. Quindi la chiusura frequente di scuole e parchi giochi, oltre alla cessazione delle attività extra-scolastiche, diventeranno un must. Dove le scuole riaprono, i bambini sono isolati dai loro coetanei da rigorosi requisiti di distanziamento sociale e mascherina. Gli viene detto: “Non vuoi far morire la nonna, adesso, vero?” per impedire loro di infrangere le regole. La chiave è che i bambini considerino tutte le persone al di fuori della loro famiglia come un rischio biologico e temano di toccare qualcun altro, diventando sempre più dipendenti dai loro dispositivi elettronici per soddisfare i loro bisogni emotivi.

Impatto finanziario: le opportunità di investimento e di profitto per nuovi software educativi, giochi e app di interazione sociale sono infinite. Le generazioni future acquistano con entusiasmo cuffie e software per la realtà virtuale, consentendo loro di viaggiare per il mondo e sperimentare tutto ciò che desiderano senza lasciare la comodità della propria poltrona.

Non ti piace quanto è stato appena detto? Non lasciare che ciò accada! Adesso per cambiare marcia…

Scenario One Earth Family

“Ogni anno, la cattiva alimentazione uccide 3,1 milioni di bambini di età inferiore ai 5 anni. [ii]” Per me, questa statistica, ascoltata raramente dal 2017, eclissa completamente le disgrazie del COVID-19. Pensaci e comprendi. “Ogni anno, una cattiva alimentazione uccide 3,1 milioni di bambini di età inferiore ai 5 anni”. Immagina il profondo dolore dei loro genitori. Immagina il tuo bambino piccolo o il figlio di un amico o un parente che muore di fame. Le storie di ognuno di questi bambini e delle loro famiglie non vengono raccontate, e finché sono lontani possiamo facilmente ignorarli. Tuttavia dovrebbero svolgere un ruolo fondamentale in qualsiasi strategia per mitigare sofferenza e la morte prevenibili. Perseguire il nostro obiettivo di garantire che ogni essere umano possa vivere in dignità e armonia con la terra è uno sforzo collettivo che deve includere tutti. Offro qui alcune delle moltitudini di voci costruttive che dovremmo ascoltare.

Minimizzazione totale del danno

Il dottore e ricercatore della Yale University David Katz ha sottolineato fin dall’inizio che dovremmo lottare per la “minimizzazione totale del danno” in tutti i processi decisionali sul COVID-19. Proprio come vengono valutati gli effetti collaterali dei prodotti farmaceutici prima della loro approvazione, dobbiamo anche valutare gli effetti collaterali di vasta portata delle misure proposte per la mitigazione del virus, come blocchi, mascherine, distanziamento e chiusura di scuole, aziende ed eventi civici prima dell’implementazione per periodi di tempo prolungati.

Le dottoresse Sucharit Bhakdi e Karina Reiss [iii] e altri esperti che hanno esaminato i dati affermano che il COVID-19 è paragonabile a una brutta influenza stagionale (che causa anche decessi) sfidando la scienza difettosa che guida il processo decisionale basato sulla paura. Bhakdi e Reiss enumerano i danni collaterali estesi dei blocchi, inclusa la povertà intensificata, il rinvio del trattamento per altri disturbi gravi e la disperazione. Inoltre, manca la correlazione tra il rigore dei blocchi e i requisiti delle mascherine in diverse nazioni e l’incidenza delle morti del COVID-19. Esistono modi meno dannosi per affrontare questo virus.

L’epidemiologa di Oxford Sunetra Gupta sottolinea come i blocchi siano vantaggiosi per i benestanti che hanno case confortevoli e possono lavorare a distanza con redditi costanti, ma sono disastrosi per i poveri. I blocchi in tutto il mondo hanno aumentato il tributo straziante della malnutrizione mortale nei bambini. La dottoressa Gupta non è l’unica a suggerire che le comunità e i governi possono offrire la necessaria protezione temporanea agli anziani e alle persone vulnerabili fino a quando il virus non farà il suo corso, mentre il resto di noi fa quello che abbiamo fatto per generazioni: assumersi collettivamente il basso rischio di una malattia mortale come il prezzo della convivenza come esseri sociali. Misure sensate e mirate dovrebbero essere combinate con delle risposte ai problemi di salute più ampi e di vasta portata, comprese le cause alla base delle disparità sanitarie persistenti tra i diversi gruppi razziali e socioeconomici.

Piuttosto che fomentare costantemente la paura, occorre promuovere un senso di autentica e ottimistica solidarietà. Il medico visionario Zach Bush ci ricorda con gioia il miracolo del sistema immunitario umano, la nostra risorsa principale nel trattare con agenti patogeni potenzialmente dannosi. Bush incoraggia il rafforzamento del sistema immunitario attraverso la riduzione dello stress, aria fresca, esercizio fisico, una buona dieta (una grande sfida visto che ovunque le grandi aziende supportano un mercato di cibo spazzatura), interazione sociale, e un atteggiamento di gratitudine per le bellezze e i misteri del bioma e del viroma umano, pieno di utili microrganismi con cui viviamo in armonia.  La dottoressa Lissa Rankin [iv] ha documentato come la paura eccessiva, lo stress e l’ansia ci indeboliscono e ci rendono più suscettibili alla malattia. Bush promuove una campagna “Let’s get Healthy Again” usando mezzi semplici per aumentare i poteri di auto-guarigione di cui gli esseri umani sono dotati.

La necessità di molti prodotti farmaceutici può essere eliminata vivendo in equilibrio con noi stessi e con ciò che ci circonda. Piuttosto che accettare il messaggio disperato e quasi universale che non esiste una cura per il COVID-19, dialoghiamo apertamente con gli innumerevoli medici che hanno avuto un importante successo con il trattamento ambulatoriale precoce del COVID-19, tra cui l’ivermectina, l’idrossiclorochina, lo zinco, la vitamina C ad alte dosi, la vitamina D e altro ancora, tutti sicuri, efficaci ed economici. Anche Cuba, un faro nella promozione della salute, ha sviluppato con successo interventi precoci. Trattamenti precoci proattivi possono salvare vite umane e ridurre la dipendenza dai vaccini.

Impatto sulla dignità umana: promuovere la coesione sociale, una vita sana e la riduzione del danno a tutti i livelli ci aiutano a evitare le malattie, gettando le basi per affrontare i compiti di ogni giorno con gioia, connessione e con obiettivi. Alla fine moriamo tutti, quindi permettiamo ai nostri anziani di decidere come trascorrere i loro ultimi giorni, in totale isolamento o nel caloroso abbraccio della comunità e dei propri cari.

Cooperazione per un vantaggio reciproco e uguale

I lettori di TMS non sono estranei al lavoro di Johan Galtung che promuove la pace positiva con un principio guida di cooperazione per un vantaggio reciproco e uguale. Il fine è garantire una vita dignitosa per tutti, oltre che l’assenza di guerra. Nel suo recente libro Oneness vs. the 1%, Vandana Shiva elabora i temi sollevati da Phillips sul consolidamento monopolistico della ricchezza e del potere da parte dell’élite globali attraverso la fusione, il networking e l’escalation della biotecnologia, della tecnologia dell’informazione e della tecnologia finanziaria. Troppo spesso a scapito della nostra salute e di una più profonda umanità, Vandana Shiva giustappone questa tendenza desolante e patologica con una visione per la guarigione della terra e di tutte le persone attraverso il concetto della nostra One Earth Family, consentendo “una transizione dalla scarsità, dalla competizione e dalla paura alla co-creazione dell’abbondanza attraverso la condivisione”.

Shiva sottolinea i principi guida di Gandhi

  • Swaraj – autogoverno per il bene comune di tutti;
  • Swadeshi – autosufficienza attraverso le economie viventi locali;
  • Satyagraha – forza della verità che alimenta la non partecipazione a sistemi distruttivi.

Vediamo milioni di lavoratori e agricoltori indiani scioperare contro la povertà e la disoccupazione. Dimostrazioni di giustizia razziale nonviolente e proteste anti-blocco (sia con mascherine che senza) scoppiano in tutto il mondo. E non causano picchi di malattia o morte da COVID-19.

Possiamo eliminare gradualmente tutte le imprese che distruggono la salute – industrie tossiche, armi nucleari, basi militari straniere, macchine per uccidere, farmaci non sicuri – e invitare dal basso le nostre migliori menti a ideare tecnologie che soddisfino effettivamente le esigenze di tutti, invece di arricchire chi è già al vertice. I lavoratori di quei settori dannosi possono essere reindirizzati verso lavori che rendono la vita delle persone più meravigliosa.

Una maggiore ridistribuzione della ricchezza e delle priorità renderà la famiglia umana più felice e più sana. Il premio Nobel Joseph Stiglitz  afferma che è giusto e pragmatico garantire che i vertici paghino la loro giusta quota di tasse – ponendo fine ai privilegi speciali degli speculatori della società e dei ricchi. Questa non una politica di invidia se invece andiamo a invertire la politica dell’avidità. La disuguaglianza non riguarda solo l’aliquota fiscale marginale massima, ma anche l’accesso dei nostri figli al cibo e il diritto alla giustizia per tutti. È ora di porre fine alla pandemia dell’avidità.

Impatto sulla dignità umana. Siamo tutti insieme veramente solo quando tutti siamo valutati ugualmente e interconnessi tra noi e con le ricchezze della nostra madre terra. Un piano di qualità della vita e un tetto di ricchezza personale danno vita a una casa in cui possiamo vivere tutti, riscaldata con amore e che si affaccia su un bellissimo giardino a cielo aperto, dove tutti possiamo godere di ricchezze intellettuali, sociali e culturali illimitate.

I bambini sono il futuro

I bambini sono esseri meravigliosi, pieni di intelligenza, curiosità e resilienza e riflettono il nostro amore. Fortunatamente, il COVID-19 non ha un grande impatto su di loro; molto meno di altri ceppi di influenza. Pertanto, i bambini dovrebbero continuare a socializzare con gli amici, a frequentare la scuola, a praticare sport e attività culturali e a esplorare il mondo che li circonda.

Il sistema immunitario dei bambini si rafforza con il loro contatto ripetuto con tutte le impurità del loro ambiente. Giocare all’aperto, toccare piante, la terra e altre persone fa bene. Le impostazioni sterili possono essere pericolose per la loro salute a lungo termine. Poiché il linguaggio del corpo è il loro principale strumento di comunicazione, un ampio mascheramento ostacola lo sviluppo dei bambini. Leggere le espressioni facciali migliora la loro intelligenza emotiva. La nostra giovinezza richiede un flusso costante di stimoli e sostentamento mentale, sociale e fisico. Sforziamoci collettivamente di dire il prossimo dicembre: “Quest’anno, nessun bambino è morto per una cattiva alimentazione”.

Impatto sulla dignità umana. I bambini amati e ben nutriti diventano degli adulti che usano tutti i loro sensi, intelletto, creatività, intuizione e le emozioni per far prosperare un mondo interconnesso, portando generazione dopo generazione a una vita dignitosa per tutti.

Due anni fa, Galtung ha consacrato il 2019 come Anno della salute. Rendiamo il 2021 un altro anno di salute nel senso più ampio e profondo del termine, sia a livello personale che sociale.


Riferimenti

[i] Peter Phillips, Giants: The Global Power Elite, Seven Stories Press 2018

[ii] Quoted in Phillips, p. 31

[iii] Sucharit Bhakdi and Karina Reiss, Corona False Alarm? Facts and Figures, Chelsea Green Publishing 2020

[iv] Lissa Rankin, Mind over Medicine: Scientific Proof that You Can Heal Yourself, Hay House Inc. 2013

[v] Vandana Shiva, Oneness vs. the 1%: Shattering Illusions, Seeding Freedom 2nd edition, Chelsea Green Publishing 2020


Marilyn Langlois

Marilyn Langlois fa parte di TRANSCEND USA West Coast. Abita a Richmond in California ed è un’organizzatrice di comunità di volontari e attivista di solidarietà internazionale. Co-fondatrice della Richmond Progressive Alliance, socia dell’Haiti Action Committee e membro del consiglio della Task Force sulle Americhe. Ora è in pensione da precedenti impieghi come insegnante, segretaria, amministratrice, mediatrice di comunità.


EDITORIALE, 14 Dec 2020 | #671 | Marilyn Langlois – TRANSCEND Media Service

Traduzione di Luca Serratore per il Centro Studi Sereno Regis


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.