Sull’acqua. Recensione – di una Mostra d’arte | Cinzia Picchioni

Dopo aver letto d’un fiato – per recensirlo – il libro «sull’acqua» di Michele Serra, nello stesso giorno sono anche andata a vedere la mostra «sull’acqua», allestita al (meraviglioso sempre) MAO (Museo d’Arte Orientale) di Torino (011.4436932; maotorino.it).

Il titolo è Goccia a goccia dal cielo cade la vita. Acqua, Islam e arte. Il sonoro, appena si entra, al buio, scostando una tenda nera, è un continuo gocciolio, sciabordio, freschezza, mentre si cammina su pavimenti «d’acqua» e si ammirano brocche, bacili, ciotole di divinazione, antenati del narghilè, versatoi. Tutti oggetti per maneggiare il prezioso, sacro Elemento, e altre cose – tappeti, diari, acquerelli, asciugamano, caffetani – che abbiano motivi a soggetto acqueo.

Il curatore – Alessandro Vanoli – ha raggruppato oltre 120 soggetti, dal IX al XIX secolo; si spazia dagli usi religiosi dell’acqua, all’hammam, passando per il «semplice» bere.

Semplice? Per nulla. Scontato? Nemmeno. Occorre riportare – e tenere – l’attenzione sull’Acqua. Quello è veramente vitale, mica il telefonino. Anzi, per produrre uno smartphone occorrono quasi 13 tonnellate d’acqua!!! Non basta per decidere di non comprarlo, regalarlo, usarlo (soprattutto in quei casi – e sono la maggioranza – in cui se ne potrebbe fare a meno)?

Acqua in arabo si dice m?`. Ma’, come mamma, quando la chiamiamo in tono confidenziale, da adulti. Acqua=madre. Sarà un caso? Se lo è, un caso, resta uno spunto di riflessione. Madre è vita (e anche acqua lo è); pensiamoci, la prossima volta che beviamo, con un po’ più di gratitudine, un po’ più di rispetto e un po’ più di compassione per chi non ce l’ha, l’acqua (o la mamma?).

Come anche Michele Serra ha scritto, ringraziamo, bevendo, facendoci una distratta doccia, preghiamo – se siamo abituati a farlo: «Che l’acqua non ci manchi mai. E che mantenga il suo livello all’altezza della nostra sopravvivenza, non sopra né sotto» (Michele Serra, Sull’acqua, Aboca, Sansepolcro 2018, p. 16). Come leggiamo anche sui pannelli della Mostra, l’acqua è sacra. Proviamo a non scordarlo. Visitando il MAO è un po’ più facile.

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] Quello ora a disposizione presso la Biblioteca del Centro Studi Sereno Regis di Torino è il testo integrale, un’ottima lettura per l’estate. Adatta alla stagione – nonché all’argomento – è anche la Mostra «sull’acqua» che ho visitato subito dopo aver letto il libro e di cui ho scritto un piccolo resoconto. […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.