Roma

Cinema | Roma, di Alfonso Cuarón

Enrico Peyretti

ROMA
Regia di Alfonso Cuarón. Un film con Yalitza Aparicio, Marina de Tavira, Marco Graf, Daniela Demesa, Diego Cortina Autrey. Titolo originale: Roma. Genere Drammatico – Messico, USA, 2018, durata 135 minuti. Uscita cinema lunedì 3 dicembre 2018 distribuito da Cineteca di Bologna.

Sapienza del dolore

In bianco e nero, come la vita. In lingua (ben sottotitolato; eccetto dialetti locali). Si chiama Roma un quartiere di Città del Messico. All’inizio sembra un filmino casalingo, in presa diretta: l’andirivieni della vita quotidiana, chiasso giochi e litigi dei bambini. Emerge Cleo, la colf tuttofare, di origine amerinda, continuamente comandata da qualcuno, amata dai bambini e dai cani. Nella casa, amore e disamore. Nella vita di Cleo, amore e abbandono. La piramide di corpi abbracciati, sulla spiaggia, alla fine, giustamente è diventata l’immagine del film. La morte è nominata, chiamata, evitata. La vita è amara, ed è dolce. È in pericolo, perduta, salvata. I bambini la ignorano, ma la imparano, come se l’avessero già vissuta. Le figure di donne sono all’altezza, non gli uomini. La storia è narrata in apparenza in modo lento e distratto, in realtà un filo di alta tensione la sostiene dall’inizio alla fine. Lo spettatore è angosciato e consolato. C’è la sapienza del dolore.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.