Il maestro | Segnalazione redazionale

Fabrizio Silei, Simone Massi, Il maestro, Orecchio Acerbo, Roma 2017, pp. 48, illustrato, € 15,00

Un casale padronale toscano, ai piedi del Mugello. Un contadino, cappello in mano e figlio al fianco, chiede al signor Conte, padrone del fondo, di poter finalmente avere la luce in casa. Sventolando una lettera sotto il naso di padre e figlio, quello gli risponde che non da lui dipende, ma dalla società elettrica alla quale ha fatto domanda mesi e mesi prima. «Leggete, leggete se non mi credete» dice loro, ben sapendo che sono analfabeti. Umiliato, testa china, il contadino, il figlio per mano, lascia il casale. Passano i giorni, le settimane, i mesi, della luce nemmeno l’ombra. Oggi il contadino non è sul campo. Sta salendo per un sentiero, figlio riottoso al fianco, su per la montagna. «Ma si può sapere dove andiamo?» «Dal prete matto. Quello che insegna a leggere e a far di conto ai figli dei contadini». E da quel giorno quel bambino condivide la straordinaria esperienza di Barbiana. Con le parole, impara a pensare. E a giudicare. Quei preti che benedicono le armi e condannano gli obiettori di coscienza, quelle professoresse che bocciano i figli degli ultimi. Sempre accanto a quel prete matto, fino all’ultimo, fino al suo capezzale. Ma nella tristezza e nel buio di quella giornata, uno sprazzo di luce. Finalmente sulla tavola di casa brilla una lampadina. Quel prete gli ha insegnato anche a far valer i suoi diritti.

Fabrizio Silei è nato a Firenze nel 1967; autore di albi, saggi, romanzi e racconti rivolti a bambini e ragazzi, si dichiara «ricercatore di storie e vicende umane», non riuscendo a dimenticare gli anni passati a lavorare, come sociologo, su identità e memoria. Esperienze che si riversano nei suoi libri: il negazionismo della Shoah è al centro del romanzo Alice e i Nibelunghi (Salani). Il mondo in disfacimento dei balilla è lo sfondo del suo romanzo Bernardo e l´angelo nero (Salani). È anche creatore di magici giochi di carta in forma di libro che gli hanno valso numerosi premi. Fra i suoi ultimi libri Alfabetiere (Electa kids) e Mio nonno è una bestia (Il Castoro). Nel 2014 ha vinto il premio Andersen «Scrittore dell’anno». Nel catalogo della casa editrice Orecchio acerbo troviamo: Il maestro, illustrato da Simone Massi (2017), Fuorigioco, illustrato da Maurizio A. C. Quarello (2014) e L’autobus di Rosa, illustrato da Maurizio A. C. Quarello (2011).

www.fabriziosilei.it

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.