Un raggio di civiltà per le donne. Omaggio a Christine de Pizan

venerdì 14 marzo – ore 20.45
sala Poli – Centro Studi Sereno Regis – via Garibaldi, 13 – Torino

“Molti tra gli uomini meno istruiti sostengono che l’educazione per le donne sia male: sarebbero molto irritati se esse ne sapessero più di loro” Christine de Pizan

Intervengono Luisa Gnavi e Paola De Ghenghi (voci recitanti), Agostina Cagnasso, Isabella Bresci e Marco Scarnera con l’apporto di Dario Cambiano

Christine de Pizan (Cristina da Pizzano 1364 – 1430 ca.) nacque a Venezia, ma ancora fanciulla si trasferì a Parigi al seguito del padre, scienziato e medico di Carlo V. Rimasta prima orfana poi vedova giovanissima, si fece carico della propria famiglia svolgendo l’attività di copista, e si distinse come acuta intellettuale e poetessa raffinata. Con una scelta di immagini e di brani tratti dalle sue opere la ricorderemo per la determinazione nell’opporsi alla misoginia della sua epoca e per l’autorevolezza nel riconoscere dignità alle donne.

da un’idea di Agostina Cagnasso, a cura del Gruppo Letteratura del progetto Irenea: cinema e arte per la pace. Ingresso libero.

Scarica la locandina in formato pdf: Christine de Pizan marzo 2014

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.