Dalla Camera i corpi civili di pace – Mao Valpiana

L’emendamento presentato dal deputato Giulio Marcon e approvato in Commissione Bilancio, che prevede nove milioni di euro in tre anni per avviare la sperimentazione dei “corpi civili di pace”, formati da 500 giovani, nella aree di conflitto o a rischio di guerra, merita sicuramente alcune considerazioni:

1) il ruolo propulsivo svolto dalle reti e dalle associazioni per la pace, la nonviolenza, il disarmo, con la campagna di riconoscimento del ruolo costituzionale della difesa civile, non armata e nonviolenta (art. 52: “la difesa della patria è sacro dovere del cittadino”), incarnata anche dal servizio civile nazionale (legge n. 64/2001, art. 1, comma a),

2) la positiva funzione istituzionale esercitata dall’intergruppo parlamentare per la pace, coordinato dallo stesso Marcon, cui aderiscono deputati di diversi partiti e schieramenti;

3) il buon esito del primo progetto sperimentale di servizio civile all’estero in materia di difesa civile non armata e nonviolenta “Caschi Bianchi: oltre le vendette” svolto in Albania nel 2012, avviato con un Bando speciale per 6 volontari;

4) il lavoro propedeutico messo in atto dal “Comitato consultivo per la Difesa civile non armata e nonviolenta” istituito presso l’Ufficio nazionale per il Servizio Civile dal 2004 al 2012, poi non più rinnovato, di cui chiediamo la ricostituzione;

5) la necessità di una legge quadro sulla Pace (che istituisca i Corpi Civili di Pace, dia pieno riconoscimento al Servizio Civile aperto a tutti coloro che desiderano svolgerlo, e avvii l’educazione alla pace come materia didattica) come elemento decisivo per ottenere, finalmente anche nel nostro paese, la pari dignità tra le diverse forme di difesa della patria, quella militare e quella civile, non armata e nonviolenta.

Mao Valpiana
presidente del Movimento Nonviolento

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] “Dalla Camera i corpi civili di pace” di Mao Valpiana – Centro Studi Sereno Regis (20/12/2013) […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.