Eppure sembra un Uomo. Dialogo tra un Giorgio Gaber e un non so

venerdì 27 settembre 2013 – 18.30
Chiesa di San Rocco – via S. Francesco d’Assisi, 1 – Torino

Il Gruppo Teatro Devadatta presenta uno spettacolo in due tempi, con estratti dal Teatro/Canzone a cura di Mario Coppotelli

Foto di Gabriele COPPOTELLI

Francesco COPPOTELLI violino, voce, voce recitante

Arcangelo GIORDANO chitarra, voce, voce recitante

Mario COPPOTELLI voce, voce recitante

Mario NEGRINI, mixer e suoni

Eppure sembra un Uomo. Dialogo tra un Giorgio Gaber e un non so

A volte, improvvisamente, l’uomo che sto inseguendo sembra davvero un Uomo.
Per poco, magari; Il tempo misterioso e folgorante di un allineamento, un’assonanza.
Un Uomo. Sereno, compiuto.
Bello di una bellezza inattesa e mai prevista.
Grande di una complessità non inquadrabile in schemi preordinati e protocolli.
Un Uomo che non siamo ancora e che ancora inseguiamo; tenero e comprensivo verso limiti
lacerazioni, nello sguardo rivolto alla sua provenienza che è la nostra incompiutezza.
Eppure, talvolta, sembriamo veramente quell’Uomo,
vivi e sofferenti qual siamo, entusiasti e avviliti. Potremmo accordarci, sicuro.
Potremmo davvero accettare di ruotare la testa, e guardare le cose anche noi con gli stessi suoi
occhi; lo sguardo che manca al passato per riscattarlo, ed al tempo che viene per renderlo eterno.
Nient’altro che alzare lo sguardo; subito, qui ed ora, dal punto preciso in cui ci troviamo.
E’ là, dinanzi a noi; un grande spazio, vuoto.
Allora, se fosse così, se davvero ne sentissimo il bisogno, e l’urgenza,
forse potremmo guardarlo attentamente, insieme, quello spazio vuoto;
come se da un momento all’altro quell’Uomo potesse uscire dal silenzio,

e rivelarsi.

Mario COPPOTELLI

Il Maestro Lillo GIORDANO ha composto la colonna sonora della prima commedia del Gruppo Teatro Devadatta : “La cerca del Graal” scrivendo con Arcangelo Giordano e Mario Coppotelli le canzoni e molti dei testi recitati. Del presente spettacolo ha realizzato con il gusto, la cura e l’amore consueto tutte le basi musicali.

Francesco COPPOTELLI ha partecipato alla messa in scena della commedia: Renè des Anges” della quale era protagonista, poi, in qualità di violinista, quindi cantante e voce recitante, agli spettacoli “Currenno”, “Smisurata preghiera”, “L’illogica allegria” e “Linguine, saltimbocca e sciocchezzuole”, tra le più recenti produzioni del Gruppo.

Arcangelo GIORDANO e Mario COPPOTELLI, con il contributo tecnico e non solo di Mario NEGRINI, fanno parte anch’essi del Gruppo Teatro Devadatta dalla sua nascita, e ne continuano a condividere gli scopi ed i sogni.

“…o, wind, if Winter comes, can Spring be far behind?!…”

Questo spettacolo è dedicato a Walter. Al John. A tutti noi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.