Sempre per il mare…

… ma un po’ meno radicale (fa pure rima…). Se proprio non ce la fai a non usare il detersivo per lavare gli indumenti, almeno auto-producilo, sempre meglio che comprarlo (quello acquistato è chimico, se non è chimico è pur sempre dentro a un flacone di plastica, se è comprato «alla spina» è pur sempre stato prodotto, trasportato, travasato, venduto, magari costoso – e questo è un bene, così magari se ne usa di meno…). Dunque, poiché va sempre a finire tutto nel mare, almeno usiamone poco, proprio quando serve (a volte è sufficiente l’acqua calda) e facciamocelo. Ecco un modo (sperimentato) semplice.

Detersivo per lavaggi a mano

Oltre a usare il normale sapone di Marsiglia «pezzo», puoi ridurne a scaglie una parte, aggiungere 2 tazze di acqua bollente e mescolare finché non si scioglie (può volerci un po’ di tempo, ma puoi anche lasciare tutto in un recipiente e ogni tanto mescolare e magari aggiungere un po’ di acqua bollente e rimescolare, finché non si sia ridotto a una cremina). Così sarebbe già sufficiente. Ma per raffinati: aggiungi 4 cucchiai di glicerina e 10 gocce di olio essenziale di limone. Quando sarà tutto raffreddato versalo in un flacone (può darsi che continui a sciogliersi, e che tu debba aggiungere ancora dell’acqua molto calda e agitare… e così via finché tutto sarà liscio e omogeneo, proprio come il sapone liquido che si compra). Grazie a «Yoga Journal» per gli spunti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.