Prove di eliminazione del denaro

Il Centro servizi per il volontariato di Modena inaugurerà l’Emporio Portobello.

E allora? Che c’è di eccezionale in questa notizia, e soprattutto perché se ne parla all’interno della «Pillola»? C’è che l’Emporio metterà a disposizione una specie di «tessera a bollini» che consentirà di fare gratuitamente la spesa nell’arco dell’anno. Sono state selezionate 450 famiglie «disagiate» economicamente (in base al loro ISEE), e la possibilità di fare la spesa gratis durerà due anni. Se poi la situazione economica della famiglia migliorerà, la «tessera» sarà concessa a un’altra famiglia che ne avrà bisogno.

Ma non è elemosina, attenzione! Perché chi usufruiurà di questa offerta dovrà andare almeno una volta alla settimana, a lavorare come volontario presso la struttura: ogni volta raccoglierà un bollino che sarà «caricato» sulla tessera per poter fare la spesa «gratis» senza vergogna.

Ecco perché se ne scrive nella «Pillola»: è l’antico baratto, quando si pagava il medico con un coniglio o con un cesto di verdure dell’orto, o il contadino che aveva le olive portava il suo olio al vicino, che ricambiava con il pane o con la farina di mais o…

Vogliamo saperne di più, e magari farlo anche nella nostra città? portobellomodena.it

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.