La geotermia

Adele Manzella, Carlo Ungarelli, La geotermia, il Mulino, Bologna 2011, p. 127

Un’energia di origine antichissima, che meglio di altre rappresenta l’Italia: la geotermia è entrata infatti sulla scena mondiale con il piccolo centro toscano di Larderello, e dall’Italia, rimasta per decenni l’unico produttore, si è diffusa in altri paesi.

Oggi però, mentre le tecnologie associate allo sfruttamento delle fonti energetiche rinnovabili più note e finanziate, come l’eolico e il solare, stanno rapidamente progredendo, la geotermia occupa ancora un ruolo di nicchia.

Ma il calore geotermico è una fonte che potrebbe contribuire notevolmente a ridurre la dipendenza dalle fonti fossili e le emissioni inquinanti. Nel volume si spiega come sfruttarla, quali sono i suoi effetti sull’ambiente, quanto costa, quali prospettive offre.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.