Dalle trincee al manicomio. Esperienza bellica e destino di ‘matti’ e psichiatri nella Grande guerra

Andrea Scartabellati (a cura di), Dalle trincee al manicomio. Esperienza bellica e destino di ‘matti’ e psichiatri nella Grande guerra, Marco Valerio, Torino 2008, p. 458

Per quanto risulti sorprendente, ancora numerose pagine del primo conflitto mondiale aspettano di essere scritte o approfondite. Tra queste sicuramente quelle relative al caso dei folli di guerra, oltre 20.000 individui secondo le statistiche governative più prudenti. I saggi del volume intendono portare al centro dell’attenzione del lettore la vita, le sofferenze e l’esperienza bellica di chi pagò un prezzo altissimo al conflitto dei materiali e alle leggi della violenza di massa. La ricerca utilizza principalmente la documentazione inedita conservata negli archivi manicomiali di Treviso, Verona, Cremona, Reggio Emilia e Como, e si misura col proposito di porre il folle di guerra al centro di una ragnatela di relazioni che vede gli psichiatri, civili e militari, ed i familiari dei degenti in prima fila come attori e vittime di un dramma collettivo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.