Facciamo come a Natale…

…o a Pasqua, o a Ferragosto? Scriviamola sul calendario la data del 22 settembre, perché è la Giornata europea senz’auto. Anche quest’anno è arrivata, puntuale, e puntualmente forse ce ne siamo dimenticati, o forse pensiamo che «Tanto non serve a niente». Non è vero che non serve a niente, magari serve a poco – per ora – in termini di polveri sottili, inquinanti eccetera, ma serve a molto per tentare di cambiare la mente. Anche solo «pensare» che si possa vivere un giorno senza l’auto (e doversi organizzare per farlo), permette di cambiare mentalità. Credo e sono convinta che a questo servano tutte quelle iniziative apparentemente «inutili», o anche statisticamente non rilevanti; le «domeniche ecologiche», anche se sono una al mese, fanno il loro lavoro paziente e sottile sul «modo di pensare». Anche Natale viene una volta all’anno, ma nessuno si sognerebbe di dire che «non serve a niente». Così, cominciamo a segnare sul calendario, in rosso, la Giornata europea senz’auto alla data del 22 settembre, proviamo a fare qualcosa per aderire e aspettiamo pazientemente che diventi un’abitudine, sia la giornata, sia il nostro fare a meno dell’automobile.

(a cura di Cinzia Picchioni – Per contatti: via Bertola, 57 – Torino – 011539170)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.