Azione nonviolenta tra società, economia e nuove pratiche – Nanni Salio

Una mappa della nonviolenza
Per cercare di definire che cosa intendiamo per nonviolenza, può essere utile individuare alcune variabili che ci aiutano a costruire una mappa
. Sull’asse verticale indichiamo un approccio individuale (in alto) o collettivo (in basso), mentre sull’asse orizzontale indichiamo la dimensione religiosa (a destra) e quella politica (a sinistra).
In ciascuno dei quattro quadranti possiamo rappresentare temi, esperienze e filoni che si sono sviluppati nel passato o che ci sono tuttora, e costruire una mappa che ci dice cosa esiste oggi nell’ambito della nonviolenza. (continua)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.