/nas/wp/www/cluster 41326/cssr/wp content/uploads/2015/08/Patrizia Cecconi

 Quel diritto che si fa un po’ più in là… – Patrizia Cecconi

C’è un’agenzia dell’Onu che riesce a stento – e forse quest’anno non riuscirà più – a rendere tutti i servizi per cui venne creata con una Risoluzione ad hoc nel dicembre del 1949. Si parla di mancanza di finanziamenti, ma forse a monte c’è dell’altro: c’è un diritto che, seppur sancito dall’Onu, è così fastidioso … Continua

Barbara-Spinelli

Perché serve l’Onu – Barbara Spinelli

Settecento morti nel Mediterraneo nella notte tra sabato 18 aprile e domenica, a 60 miglia dalle coste libiche. È il più grande sterminio in mare dal dopoguerra, dopo i 366 morti del 2013 a Lampedusa. Inutile snocciolare i numeri delle scorse settimane, le percentuali in costante aumento: sempre giunge l’ora in cui il numero acceca … Continua

janoberg_1363976384_63

Invece di bombardare l’ISIS – Jan Oberg

Dapprima qualche principio per stimolare un altro discorso, un altro modo di pensare che non sia militarista – e poi le proposte concrete qui sotto – 27 in tutto per la vostra deliberazione, discussione con gli amici e forse condivisione attraverso i vostri media sociali e altrimenti; le proposte non sono numerate: non c’è linearità, … Continua

RICHARD-FALK-AFP

Il conflitto tra Israele e Palestina: una svolta nel modo di pensare dell’Occidente? – Richard Falk

Sebbene i discorsi all’ONU (il 26 settembre scorso, n.d.t.) siano raramente indicatori delle realtà politiche, le esposizioni fatte da Mahmoud Abbas a nome dell’Autorità Palestinese, e dell’Organizzazione per la Liberazione della Palestina (OLP) e da Benjamin Netanyahu, il primo ministro di Israele, contenevano degli elementi degni di essere notati. Questi discorsi sono arrivati mentre il … Continua

papa colomba

Il papa e la terza guerra mondiale – Raniero La Valle

C’è stato un momento di commozione quando nel volo verso la Corea il papa ha saputo che l’aereo stava per sorvolare la Cina. Lo ha raccontato ai giornalisti durante il viaggio di ritorno. Ha spiegato che si trovava, in visita, nella cabina dei piloti, quando gli hanno detto che stava arrivando la Cina. C’era il … Continua

galtung_02

Erdogan dovrebbe concentrarsi sulla politica estera – Yonca Poyraz Dogan intervista Johan Galtung

Il nostro ospite di questa settimana per i “Colloqui del Lunedì” dice che il presidente eletto Tayyip Erdogan dovrebbe concentrarsi sulle tante sfide di politica estera che ha di fronte anziché sulla trasformazione del sistema parlamentare della Turchia in sistema presidenziale. “Spero che il precedente del 52% volgerà il centro dell’attenzione dal come fare una … Continua

non-aligned-logo

Il cinquantenario del Gruppo dei 77. Congratulazioni! – Johan Galtung

Per uno che ha lavorato molto sulla teoria e la pratica del cambiamento da sistemi di gerarchia a sistemi di equità, il 15 giugno 1964 non sarà mai dimenticato. Quelli in fondo al sistema mondiale degli stati, frammentati gli uni dagli altri da strutture coloniali e imperiali, marginalizzati, sfruttati, si adunarono, 77 di loro, e … Continua

ali zeidan

Zeidan e gli altri bugiardi di guerra dimenticati – Marinella Correggia

Pochi ricordano il 2011 di Ali Zeidan – il primo ministro libico recente «vittima» d’un sequestro lampo – poco prima della guerra NATO. Rinfreschiamo la memoria ai media Pochi sanno cosa fece nel 2011 Ali Zeidan, il primo ministro libico «vittima» di un sequestro lampo nei giorni scorsi.  I media e i loro giornalisti, ma … Continua